Anidride carbonica, un problema da "smaltire" con la tecnologia

di Marco Cecchini, Giuseppe Storti, Marco Mazzotti

da Zurigo

La combustione di combustibili fossili produce su scala mondiale anidride carbonica in quantità pari a circa 6 miliardi di tonnellate l'anno. Le caratteristiche chimico-fisiche della CO2 e la scala delle emissioni ne rendono l'immagazzinamento, o il sequestro nella terminologia degli addetti ai lavori, un formidabile problema non solo scientifico e tecnologico, ma anche economico e politico. In questo articolo ci limitiamo al primo di questi due ambiti, e intendiamo riferire sui diversi approcci per la risoluzione del problema che sono stati individuati e che sono attualmente in corso di verifica nell'ambito di diversi progetti internazionali. Una di queste tecnologie (mineral carbonation) persegue il fissaggio dell'anidride carbonica allo stato solido come carbonato, e può essere denominata mineralizzazione.[...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo