NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Accettabilità del sequestro e confinamento della CO2 Stampa E-mail

di Aurora Caridi, Cesi Ricerca (Milano) e Alicia Mignone, Enea (Roma)

Nel Summit dei Paesi G8 a Gleneagles nel 2005, è stato richiesto all’Agenzia Internazionale per l’Energia di effettuare uno studio sull’accettabilità del sequestro e confinamento dell’anidride carbonica (CCS) mirato ad accelerare lo sviluppo e la commercializzazione della tecnologia. Lo studio rivede le percezioni e la consapevolezza sui diversi aspetti della CCS ed elabora raccomandazioni per aiutare le strategie attuali di comunicazione nell’intento di sviluppare una genuina accettabilità del pubblico.
Il grado di comprensione e conoscenza della CCS varia notevolmente secondo le caratteristiche dei gruppi intervistati e delle regioni geografiche considerate. Le questioni sollevate sono state raggruppate in ordine di importanza: costo e scala del deployment; percezione del rischio per la salute e la sicurezza; carenza di informazione accessibile; politiche di sostegno; quadro regolamentare adeguato per trattare i rischi percepiti dall’opinione pubblica. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com