NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Tira aria di business Stampa E-mail

di Rosa Filippini, presidente Amici della Terra

Gli impianti eolici stanno diventando in Italia una speculazione a spese dei contribuenti, potenzialmente distruttiva di una rilevante porzione di paesaggio italiano rimasta intatta fino ad oggi, in cambio di un contributo residuale al bilancio energetico del Paese. Non solo, la questione riveste un interesse politico perchè utilizza un'immagine politicamente corretta e "ambientalista" per superare qualsiasi dissenso su installazioni assai discutibili dal punto di vista ambientale e energetico. Il business del vento, in Italia, si regge su un'incentivazione, attraverso il meccanismo dei cosiddetti "certificati verdi" che, nelle intenzioni del legislatore, avrebbe dovuto favorire tutte le fonti rinnovabili mentre finisce per incrementare solo le installazioni eoliche a scapito delle altre.
Il meccanismo funziona così:...

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Potete ricevere una copia della rivista contattando l'ufficio abbonamenti:
telefono: 02 3659 7125 e-mail: Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com