NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Elettori ed elètrici... Il catalogo è questo! Stampa E-mail
di Federico Santi

La produzione elettrica italiana viene per il 19% da fonti rinnovabili e rifiuti, per il 14% da importazioni a basso costo (nucleare e rinnovabili) e per il 18% da carbone e altri combustibili di basso pregio: totale 51% dati ufficiali GRTN del 2004. Siamo pienamete in linea con gli altri Paesi svilupati, anche se del tutto a modo nostro (ci mancherebbe altro...).
Le questioni, per il lustro a venire, sono ben altre. Si riuscirà a costruire qualche nuovo terminale LNG, a potenziare i gasdotti di importazione e il sistema degli stoccaggi, a costruire un mercato del gas naturale, a fare dell'Italia un hub del gas per l'Europa, a convincere Scaroni a cedere Snam Rete Gas? I microtesla verdi consentiranno di emanare un decreto "sblocca-linee" per ridurre le congestioni sulle reti elettriche. ora che le centrali sono state ampiamente "sbloccate" (checché qualcuno ancora ne dica...)? [...].

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02.3659.7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com