COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Accadde… domani? Stampa E-mail

Accadde… domani?

a cura di Stilus

IL FUTURO NON È MAI CERTO, PERÒ È ANCHE VERO CHE LA STORIA SI RIPETE. O FORSE, PIÙ MODESTAMENTE, ALCUNI PROBLEMI ALMENO NELL’ARCO DI TRENT’ANNI SONO DURI A RISOLVERSI. E DUNQUE FORS’ANCHE SOLO PER STRAPPARE UN SORRISO A VOLTE AMARO, UNA SCORSA AI QUOTIDIANI DI TRE DECENNI FA PUÒ ESSERE DI UTILITÀ.


Dove l’ho già sentita?
Corriere della Sera
domenica 7 giugno 1992


All’Earth Summit di Rio il direttore generale della IAEA, lo svedese Hans Blix, ha detto che al di là del risparmio energetico e del ricorso alle fonti alternative, l’effettiva riduzione dell’uso dei combustibili fossili (e quindi delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera) potrà essere assicurata solo dall’energia nucleare.


Premiamo chi consuma meno, se capiamo come si fa…
Il Sole 24 Ore
lunedì 24 maggio 1992


Fisco, agevolazioni per favorire la riduzione dei consumi. Le norme per il risparmio energetico approdano nella dichiarazione dei redditi. Via libera all’uso di un onere deducibile dalle caratteristiche del tutto nuove.
Lo sconto è ammesso solo ai fini Irpef o Irpeg ma non Ilor.
L’indicazione va fatta non nel quadro F (tradizionale prospetto delle spese agevolate dal Fisco) ma nel quadro B. Il 50% dei costi sostenuti per il contenimento dei consumi energetici nelle abitazioni civili può essere utilizzato (25% nell’anno in cui l’onere è stato sostenuto e 25% in quello successivo) per abbattere il reddito dei fabbricati fino ad azzerarlo. Tra gli interventi ammessi, il cambio di scaldacqua elettrici con modelli alimentati a gas e la trasformazione di impianti centralizzati in unifamiliari.

[…]

PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO ABBONATI ALLA RIVISTA

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA

 
© 2005 – 2022 www.nuova-energia.com