COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Quote di emissione, come funziona lo scambio Stampa E-mail

Quote di emissione, come funziona lo scambio


PIETRA ANGOLARE DELLA POLITICA PER COMBATTERE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO E SUO STRUMENTO CHIAVE PER RIDURRE LE EMISSIONI DI GAS SERRA, L’EU ETS È IL PRIMO GRANDE MERCATO MONDIALE DEL CARBONIO

Come illustra l’ottimo sito della Commissione, il sistema europeo per lo scambio di quote di emissione opera in tutti i Paesi della UE, a cui si aggiungono Islanda, Liechtenstein e Norvegia. Fissa un limite per circa 10.000 impianti emettitori nel settore energetico e nell’industria manifatturiera, nonché per le compagnie aeree che operano tra questi Paesi, coprendo circa il 40 per cento delle emissioni europee di gas serra.

Cap and Trade
Istituito nel 2005, l’EU ETS (European Emissions Trading System) è il primo sistema internazionale di scambio di quote di emissione al mondo e si basa sul principio Cap and Trade. Viene cioè stabilito un tetto (Cap) sulla quantità totale di determinati gas a effetto serra che possono essere emessi da coloro che rientrano nel sistema europeo di Emissions Trading.
Entro questo limite, gli impianti acquistano o ricevono gratuitamente quote di emissione che possono anche essere scambiate secondo necessità. Ogni quota dà al detentore il diritto di emettere una tonnellata di biossido di carbonio (CO2), il principale gas a effetto serra, oppure la quantità equivalente di due gas a effetto serra più potenti, il protossido di azoto (N2O) e i perfluorocarburi (PFC). Chi riduce le proprie emissioni può conservare quote per coprire le esigenze future, oppure può venderle a chi ne è a corto.
Il tetto stabilito si riduce nel tempo, in modo che le emissioni totali diminuiscano. Nel 2013 era pari a 2.084.301.856 quote; nella fase 3 dell’EU ETS (2013-2020) è sceso ogni anno di un fattore di riduzione lineare pari all’1,74 per cento della quantità media totale di quote rilasciate annualmente nel periodo 2008-2012 (equivalente a una riduzione di 38.264.246 quote l’anno). [...]

PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO, ABBONATI ALLA RIVISTA

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA

 
© 2005 – 2022 www.nuova-energia.com