NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Quanta energia nel commercio al dettaglio? Stampa E-mail

Quanta energia nel commercio al dettaglio?

di MARCO BORGARELLO, SIMONE MAGGIORE / RSE


Le limitazioni previste per contrastare la pandemia hanno inciso significativamente sugli stili di vita delle persone, determinando impatti sull’ecosistema produttivo e sull’intera filiera dell’offerta dei servizi.


Una categoria particolarmente colpita da queste misure, soprattutto nei periodi di lockdown, è risultata quella dei servizi sul territorio - merceologicamente riconducibile al settore del terziario - come la ristorazione, il commercio e la ricezione alberghiera. La mancanza di clienti ha, nella maggior parte dei casi, costretto gli operatori a chiudere le proprie attività, con le evidenti conseguenze sul bilancio economico, ma non solo. I mancati introiti si sono infatti accompagnati a una drastica riduzione dei consumi, anche energetici. Ma quanta energia elettrica consuma il terziario?

Sollecitati da questa domanda, i ricercatori di RSE - Ricerca sul Sistema Energetico, società del gruppo GSE, nell’ambito delle attività di Ricerca di Sistema hanno commissionato un’indagine finalizzata a conoscere le abitudini e i consumi energetici delle imprese dei principali settori del terziario.
Il rilevamento è stato effettuato nel corso del secondo semestre 2020 dalla società GfK Italia, che opera nel settore delle ricerche sociali e di mercato. Data la vastità del settore da analizzare, il progetto è stato diviso in più fasi, affrontando progressivamente i vari comparti.

Il primo a essere considerato è stato il Commercio al dettaglio (codice Ateco 47), escluso quello di autoveicoli e di motocicli; questo ha permesso a RSE di ottenere una panoramica della situazione nel settore terziario in Italia. L’indagine GfK, che ha interessato 255 aziende del commercio (sono circa 678 mila quelle censite da ISTAT in Italia secondo il Registro statistico delle imprese attive, ASIA-Imprese), è stata effettuata con metodologia telefonica (Computer Assisted Telephone Interview – CATI) e ha interessato il titolare o la persona maggiormente coinvolta nelle scelte aziendali in ambito energetico in azienda. In fase di campionamento delle imprese da intervistare, sono state assegnate quote per ciascun settore, per area ISTAT e numero di addetti. [...]

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com