NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
La nuova era della comunicazione corporate Stampa E-mail

La nuova era della comunicazione corporate

di MASSIMO GARANZINI / Energy & Utilities Industry Lead, Omnicom PR GroupVisita il profilo LinkedIn


Come va la comunicazione in Europa? Un’inquadratura ampia e autorevole è data dall’ultimo European Communication Monitor 2020...

... il più grande studio al mondo sulla comunicazione strategica e le pubbliche relazioni curato dalla European Public Relations Education & Association e dalla European Association of Communication Directors. La ricerca è stata condotta su oltre 2.000 professionisti della comunicazione in 44 Paesi europei. I risultati del 2019 battevano su un trend: la fiducia nei mass media e nel giornalismo è diminuita. L’opinione pubblica dimostrava un livello basso di fiducia verso il professionista della comunicazione (27,6 per cento), mentre i C-level (CEO, CFO, COO, eccetera) ne apprezzavano il contributo di valore per l’azienda (67,2 per cento).

La comunicazione è correttamente valutata come leva strategica di posizionamento e quindi di generazione di valore. E, talvolta, come una importante barriera difensiva. I risultati del 2020 - e siamo nei primi mesi della grande ondata pandemica italiana - mettono al centro la gestione comunicativa dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale delle imprese (37,5 per cento). Al primo posto, per le migliaia di comunicatori intervistati, viene la comunicazione corporate, il portare all’attenzione del proprio mercato - locale e/o globale - tutti i valori e gli impegni dell’azienda verso gli stakeholder.

Durante il lockdown di primavera abbiamo visto in Italia una narrativa degli eroi che metteva al centro gli ospedali, la protezione civile, gli insegnanti.
Tanti gli impegni di CSR e le donazioni che le aziende hanno messo in campo. Ma anche i retailers (GDO) sono rientrati nella percezione di eroi del quotidiano, mai così al centro di una grande ondata di riconoscenza sostenuta da una comunicazione istituzionale di diversi brand.
L’energia ha invece perso una grande occasione di reputazione e vicinanza al consumatore e ai territori (a eccezione di quelli dove hanno sede gli HQ): le bollette sono rimaste salate anche durante l’isolamento domiciliare. [...]

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com