COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Non nascondiamoci dietro una… colonnina! Stampa E-mail

Non nascondiamoci dietro una… colonnina!

di FABIO TERNI


Gli ultimi dati sono incoraggianti. Anche grazie all’entrata in vigore degli standard europei sulle emissioni di CO2, le vendite di veicoli elettrici sono cresciute e triplicheranno la propria quota di mercato in Europa.

Secondo una recente analisi di T&E - Transport & Environment dal titolo Mission (almost) accomplished, malgrado la pandemia da Covid- 19 le elettriche raggiungeranno una quota mercato pari al 10 per cento nel 2020
e al 15 nel 2021. E sebbene i numeri
nostrani siano ancora lontani da quelli europei, anche in Italia il primo semestre 2020 ha visto un incremento nelle vendite di auto elettriche e ibride.

Numeri che dovrebbero aumentare grazie ai nuovi bonus introdotti dal Governo per sostenere il comparto automobilistico, uno dei più colpiti dalla crisi. Ma forse l’elemento più interessante, in un’ottica di sostenibilità ambientale e transizione energetica, è che si inizia a parlare sempre più di sistema integrato, di elettrificazione dei servizi di trasporto pubblico, di flotte aziendali
green.

Sta finalmente cambiando - è questa la novità - l’approccio a un nuovo paradigma di mobilità. Finalmente, si sta iniziando a spostare l’attenzione
– e gli sforzi – dalla singola colonnina al progetto di una intera città sostenibile
, puntando su un miglioramento dell’offerta del tpl, di mobilità
dolce, di condivisione. Si sta capendo, insomma, che la soluzione non può essere la semplice sostituzione 1 a 1 di auto endotermiche con altrettante elettriche. [...]

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com