COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Un cultural change per la mobilità Stampa E-mail

Un cultural change per la mobilità

di MASSIMO GARANZINI / Energy & Utilities Industry Lead, Omnicom PR Group
Visita il profilo LinkedIn


La crisi dettata dalla pandemia, la nuova realtà del distanziamento sociale e il forte impatto sulla nuova mobilità costringono a ripensare la vita quotidiana, le modalità di lavoro e gli spostamenti.

Lo studio di Deloitte, From now on. Mobility Boost, si apre una nuova fase, analizza le conseguenze più recenti sugli attori di questo settore e delinea gli scenari possibili per un comparto che rappresenta un punto importante di collegamento tra i bisogni quotidiani di milioni di persone e le soluzioni pubbliche e private disponibili. La value chain della nuova mobilità è sotto pressione: l’automotive ha registrato un crollo delle immatricolazioni di auto nei principali Paesi europei.

Nell’ambito dei trasporti la crisi ha toccato l’87 per cento delle aziende operanti nel settore, mentre per il comparto assicurativo c’è stata una forte riduzione dei rinnovi delle polizze auto (-23 per cento) e nella sottoscrizione di polizze per auto nuove (-86,1 per cento). Sul fronte degli operatori di nuova mobilità, tutti sono stati colpiti a loro volta dai blocchi della circolazione e per quanto riguarda il car sharing, analizzando il caso italiano (uno dei mercati più sviluppati per questa forma di mobilità) si assiste a una contrazione degli utilizzi con picchi fino al 70 per cento, mentre il noleggio ha visto in Italia un calo vertiginoso delle immatricolazioni a marzo 2020 rispetto al 2019 (-98 per cento immatricolazioni a breve termine, - 80 per cento a lungo termine).

Uno dei temi più caldi dell’inizio della scuola ha riguardato i trasporti pubblici: come far sì che gli studenti potessero raggiungere le scuole in sicurezza, senza affollare autobus, tram e metro con il rischio di infettarsi.
La paura del Covid ha fatto pensare a orari di ingresso scaglionati, mezzi pubblici con capacità ridotta. La mobilità degli studenti rimane uno dei nodi più critici e le oggettive difficoltà organizzative costringono milioni di famiglie a ripensare il modo in cui portare i figli a scuola.[...]

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com