NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Verso la decarbonizzazione… e oltre Stampa E-mail

Verso la decarbonizzazione… e oltre

di FRANCESCO ANDREOTTI e FRANCESCA FLOCCIA


L’Unione Europea è decisa da lungo tempo a ridurre le emissioni climalteranti e a fornire ai suoi cittadini energia sicura, economicamente accessibile e sostenibile.

Già nel 2014 il Consiglio Europeo ha adottato il Quadro 2030 per le politiche dell’energia e del clima per l’Unione Europea e, l’anno successivo, ha impegnato l’UE con la comunicazione n. 285 a realizzare l’Unione energetica, presentando la Strategia dell’Unione dell’energia.
Scopo di tale Strategia è quello di integrare la politica energetica e climatica dell’Unione per il raggiungimento di obiettivi ambiziosi che riguardano non solo la riduzione delle emissioni di gas serra, l’aumento delle energie rinnovabili e dell’efficienza ma anche l’incremento della sicurezza energetica, alzando il grado di interconnessione elettrica tra gli Stati membri.

Con il regolamento n. 1999 del 2018 sulla
governance dell’Unione dell’energia, l’UE ha istituito un sistema affinché gli Stati membri si dotino di un programma per raggiungere insieme e collettivamente gli obiettivi per il 2030, assicurando la transizione verso un’economia climaticamente neutra, che sia per tutti equa ed efficiente in termini di costi.
Infine, nella Dichiarazione di Sibiu del 2019 gli Stati membri hanno riaffermato l’impegno dell’Unione a essere un
leader mondiale responsabile sia nella lotta ai cambiamenti climatici, sia nella protezione dei cittadini, sia nella tutela dell’ambiente e nel rispetto del principio di equità.

L’Unione dell’energia è articolata su cinque tematiche, o “dimensioni dell’energia”:

♦ decarbonizzazione (incluse le fonti rinnovabili)
♦ efficienza energetica
♦ sicurezza energetica
♦ mercato interno dell’energia
♦ ricerca, innovazione e competitività

La
governance ha stabilito che gli Stati membri sono tenuti ad adottare Piani Nazionali integrati per l’Energia e il Clima (denominati PNEC) per il periodo 2021-2030, presentandoli nella loro versione definitiva entro la fine del 2019. Tali Piani potranno essere aggiornati nel 2024, alla luce dell’esperienza maturata e delle nuove opportunità per il resto del decennio.

Il 21 gennaio 2020 l’Italia ha dunque pubblicato il proprio Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima, cosiddetto PNIEC, redatto dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Ministero dell’Ambiente e quello delle Infrastrutture e Trasporti, considerando le novità introdotte sia dal Decreto Clima che dalla Legge di Bilancio 2020 per quanto riguarda gli investimenti in tema di Green New Deal.
[...]

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com