NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Laffaye: "Innovazione tecnologica cruciale nello scenario energetico europeo" Stampa E-mail

Laffaye: “Innovazione tecnologica cruciale
nello scenario energetico europeo”

Nuova Energia ringrazia CESI per aver concesso la pubblicazione di questo articolo, apparso in originale in lingua inglese sull’ultimo numero dell’Energy Journal


A dieci anni dalla nascita di ENTSO-E, il Presidente Hervé Laffaye racconta l’impegno del Network Europeo degli Operatori dei sistemi di Trasmissione Elettrica, volto allo sviluppo e all’innovazione del sistema energetico.


Come si possono affrontare le nuove sfide che la transizione energetica propone? Laffaye non ha dubbi: “È necessario interfacciarsi con le innovazioni tecnologiche.

ENTSO-E rappresenta 43 operatori del settore provenienti da 36 Paesi: in uno scenario di trasformazione energetica, qual è oggi il ruolo del gestore di rete? E com’è cambiata tale posizione nel corso degli anni?
Gli operatori si occupano di diverse attività nello scenario energetico contemporaneo. Prima di tutto, hanno il compito di garantire che il sistema funzioni in modo affidabile, competitivo e sicuro. In secondo luogo, devono assicurarsi che agli azionisti vengano fornite le pianificazioni per mesi, anni e, addirittura, decadi a venire: infatti, agli azionisti va garantita la possibilità di prepararsi in ottica delle sfide future, di modo che possano mettere in atto le strategie che ritengono necessarie. Infine, è fondamentale che gli operatori del settore collaborino tra loro per migliorare la comunicazione e facilitare l’accesso alla rete per tutti i soggetti coinvolti. Non bisogna dimenticarsi che la transizione energetica a cui stiamo assistendo oggi non è la prima. In passato, la crisi del petrolio ha avuto ripercussioni notevoli sul settore elettrico. Oggi, però, la fase di trasformazione che ci vede coinvolti propone nuove sfide che non sono limitate ad aree geografiche, ma che riguardano l’intera catena di produzione. Ci troviamo ad affrontare, infatti, diverse incertezze sull’energia eolica e solare, nello specifico sul collocamento di nuovi parchi eolici offshore e dei pannelli solari, e sul rapporto tra Operatori di Trasmissione (TSO) e Operatori di Distribuzione (DSO).
Ciò richiede che siano sviluppate, immediatamente, nuove infrastrutture per affrontare questa transizione: non basta lavorare su linee elettriche e sottostazioni, dobbiamo anche ripensare il sistema in termini di storage, di assiomi che davamo per assodati.

Sostenibilità e impatto dei sistemi energetici sull’ambiente sono questioni centrali. Ne esiste, però, un’altra: la resilienza delle infrastrutture al cambiamento climatico. In Europa, quali sono le politiche, le strategie e gli investimenti nel settore?
Il problema della resilienza delle infrastrutture energetiche è affrontato principalmente a livello nazionale da singoli enti e governi, per cui
ENTSO-E non è direttamente coinvolto sul tema. Tuttavia, in qualità di piattaforma basata sulla cooperazione, ENTSO-E incoraggia la condivisione di pratiche positive tra gli operatori di trasmissione.

Quali sono a suo parere le prospettive delle smart grid e, più in generale, delle innovazioni tecnologiche nel settore energetico? A quali sviluppi assisteremo in Europa nel corso dei prossimi anni?
L’innovazione, in particolare quella digitale, è cruciale nella ricerca di risposte “smart” a varie sfide: garantire agli operatori gli strumenti per migliorare le prestazioni di asset esistenti (tramite la
Dynamic Line Rating, per esempio); incoraggiare lo scambio di informazioni tra operatori; offrire agli azionisti l’opportunità di sviluppare nuovi servizi data-based.
Vorrei ricordare che ENTSO-E ha recentemente pubblicato un report in cui vengono analizzati 100 progetti TSO sulla cosiddetta
cyber physical grid: lo studio dimostra chiaramente l’importanza crescente della digitalizzazione. In aggiunta, la trasformazione energetica sta spingendo gli operatori a uno sviluppo netto sia delle DC Grid, le reti a corrente diretta, sia delle reti offshore in tutta Europa. [...]

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com