COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Più powerbot, più energia Stampa E-mail

Più powerbot, più energia

testi di MICHELE GOVERNATORI Visita il profilo LinkedIn / disegni di PAOLO GHELFI Visita il profilo LinkedIn


Le sterili polemiche sull’utilizzo dei fondi della Cassa del settore elettrico per coprire il 27° prolungamento del prestito Alitalia “lasciano il tempo che trovano”.

Questo hanno scritto fonti del Governo in una nota diffusa su Hiddenchat, il nuovo social dei giovanissimi utilizzato soprattutto per chattare senza farsi beccare dai genitori grazie al fatto che lo schermo si trasforma in una ricerca di geografia appena si accorge d’essere passato di mano.

Se pure la compagnia di bandiera dovesse fallire anche la prossima
deadline per trovare finanziatori disposti a investire sul suo piano industriale, i creditori del sistema delle bollette (in primis i produttori da fonti rinnovabili con convenzioni di sussidi ancora attivi) potranno essere pagati con un’edizione speciale di minibot chiamati powerbot (così il viceministro MiSE in un post su Telegram mentre regge nella foto un certificato powerbot eccezionalmente riprodotto in ceramica).

Se poi il mercato non dovesse scambiare i powerbot alla pari con il denaro contante, sarà sempre possibile per gli operatori chiamare una linea dedicata presso il GSE, che sta già approntando una guida su come convincere persone anziane a delegare il ritiro della pensione in cambio dello stesso ammontare nominale in powerbot.

Nessun danno quindi alla transizione energetica. È tempo, anzi, di dare più fiducia al nostro Sistema Paese.

© nuova-energia | RIPRODUZIONE RISERVATA _._._._._._._._. TORNA AL SOMMARIO

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com