NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Lasciamo a David S. Ward la vera Stangata... Stampa E-mail










di GIUSEPPE GATTI Torna al sommario


Credo che soltanto ai più accaniti dei cinefili dica qualcosa il nome di David S. Ward; eppure sono convinto che avrebbe diritto a maggior notorietà e, soprattutto, a laute royalty dall’Italia, se solo avesse depositato presso la SIAE il titolo della sua sceneggiatura di maggior successo, quella che gli diede l’Oscar nel 1974: The Sting, La Stangata.



Mi sono sempre riproposto di svolgere un’indagine emerografica sull’uso (e soprattutto abuso) del termine “stangata” a fronte di ogni aumento di prezzo, a prescindere dalla sua entità. Questa ricerca non ho ancora trovato il tempo per svolgerla, ma sono convinto che sia stato proprio il fortunato film di George Roy Hill a introdurre nei nostri giornali uso e abuso della stangata.

La pigrizia intellettuale dei titolisti ha consolidato nel tempo quella che ormai è una sorta di convenzione mediatica, assai prossima e talora sovrapponibile alle dilaganti fake news. Il fenomeno è aggravato dalla mancanza di un reciproco di stangata: se i prezzi diminuiscono non c‘è una “contro-stangata” cui appellarsi. Impossibile un titolo ad effetto, la notizia non merita grande spazio e, se fosse possibile, meriterebbe un corpo più piccolo. [...]

Ora, è abbastanza sintomatico della lettura che i media fanno della problematica energetica italiana - e dunque di come questa percezione venga veicolata all’opinione pubblica - che da qualche anno a questa parte non ci siano più stangate quanto a prezzo dei carburanti, benzina e gasolio. Per anni e anni siamo stati afflitti da un susseguirsi di altisonanti denunce su una presunta asimmetria tra dinamica dei prezzi del greggio e andamento dei prezzi della benzina, che sempre si traduceva in qualche stangata. Oggi al massimo abbiamo qualche recriminazione quando i prezzi aumentano in occasione di ponti e prossimità di vacanze cioè, guarda caso, quando la domanda aumenta. Però non ci sono più stangate...
Queste ora vengono dall’energia elettrica e dal gas. Cosa è cambiato?
[...]


© nuovaenergia | RIPRODUZIONE RISERVATA

-----------------------------------------------------------------------------------

GLI ARTICOLI COMPLETI SONO DISPONIBILI PER GLI ABBONATI.7

ACQUISTA LA RIVISTA

_oppure

SOTTOSCRIVI L’ABBONAMENTO ANNUALE

 
© 2005 – 2018 www.nuova-energia.com