NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
IL SOMMARI[ANNO]

SOGLIA IL SOMMARIO DEL 2017 IN FORMATO PDF

 
Pianeta energia, proviamo a far luce sul suo lato oscuro Stampa E-mail










di GIUSEPPE GATTI Torna al sommario


Come la luna, anche il pianeta energia ha un lato oscuro. Con una non marginale differenza: mentre per la luna non possiamo proprio vederlo, per l’energia potremmo vederlo ma preferiamo ignorarlo.



Noi che viviamo nel lato illuminato neppure concepiamo che quasi il 40 per cento della popolazione mondiale non abbia accesso a forme moderne di energia, per lavorare, scaldarsi, cucinare, in sostanza per vivere, e che il 15 per cento non possa usufruire dell’energia elettrica. Detto in valori assoluti si tratta di quasi 3 miliardi di persone che vivono in condizioni di arretratezza energetica. Di questi, 1,1 miliardi vivono senza energia elettrica e 2,8 miliardi senza sistemi puliti per cucinare e riscaldarsi: una dimensione impressionante e un problema del tutto trascurato.

Nel settembre 2015 le Nazioni Unite hanno adottato l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, individuando 17 obiettivi (SDG-Sustainable Development Goals) strettamente correlati tra loro. Tra questi ha particolare rilievo il SDG 7 “Accesso universale all’energia”, dove si intrecciano le tematiche di diversi altri obiettivi: dallo sviluppo delle rinnovabili alla disponibilità delle risorse idriche, dalla lotta alla povertà alla tutela della salute.

Contrariamente all’enfasi e alla copertura mediatica che due mesi dopo ha ricevuto COP 21, l’Agenda ONU 2030 - certamente non meno rilevante per la gamma di azioni che dovrebbe promuovere - nel mondo occidentale, o meglio nell’emisfero Nord del pianeta, è stata pressoché ignorata. Dopo due anni un apposito rapporto dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, Energy Access Outlook 2017- From Poverty to Prosperity, fa il punto sullo stato dell’arte.

Anche in assenza di una larga mobilitazione per sostenere il cammino dell’Agenda 2030, con l’eccezione di un inizio di attenzione da parte di alcune grandi utility (in specie EdF, Enel ed Engie), l’elettrificazione sta procedendo a ritmi abbastanza costanti che dal 2012 hanno garantito l’accesso a 100 milioni di persone l’anno.
[...]


© nuovaenergia | RIPRODUZIONE RISERVATA

-----------------------------------------------------------------------------------

GLI ARTICOLI COMPLETI SONO DISPONIBILI PER GLI ABBONATI.7

ACQUISTA LA RIVISTA

_oppure

SOTTOSCRIVI L’ABBONAMENTO ANNUALE

 
© 2005 – 2018 www.nuova-energia.com