NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
IL SOMMARI[ANNO]

SOGLIA IL SOMMARIO DEL 2017 IN FORMATO PDF

 
Pierini: "L’efficienza è la vera protagonista della transizione energetica" Stampa E-mail










di DAVIDE CANEVARI
Torna al sommario

“L’approvazione della nuova Strategia Energetica Nazionale è un passo importante per tutto il mondo industriale e conferma l’impegno del nostro Paese verso le tematiche dell’efficienza energetica e del rispetto dell’ambiente.”


Massimiliano Pierini












A pochi giorni dalla conclusione dell’edizione 2018 di MCE, Massimiliano Pierini (managing director di Reed Exhibitions Italia) guarda con efficiente ottimismo all’immediato futuro e sottolinea la svolta decisa intrapresa dal nostro Paese.
“Come è noto - prosegue Pierini - il totale di investimenti previsto al 2030 dalla SEN è enorme! 175 miliardi, divisi tra reti e infrastrutture, fonti rinnovabili ed efficienza energetica, con l’obiettivo di avviare un concreto processo di decarbonizzazione dell’economia del nostro Paese”.

Restiamo proprio nel concreto: quali aspetti le sembrano degni di nota?
Nell’ambito di interesse della nostra manifestazione c’è sicuramente quello delle rinnovabili termiche, per le quali è previsto un target del 30 per cento al 2030, partendo dall’attuale 19,2 per cento (anno 2015).
Davvero un bel traguardo. Infatti, per le rinnovabili nel complesso (generazione elettrica + calore + trasporti) l’asticella è stata posta al 28 per cento dei consumi complessivi al 2030 (partendo dal 17,5 per cento del 2015).


Tradotto... in prodotti?
Nella filiera industriale di nostro interesse i settori che stanno avendo un significativo trend di crescita, grazie soprattutto all’innovazione tecnologica, sono i sistemi di climatizzazione invernale ed estiva sempre più performanti, la building automation che permette di gestire e controllare gli impianti da remoto, i sistemi di accumulo che garantiscono una maggiore stabilità di approvvigionamento per le rinnovabili elettriche, la mobilità sostenibile e la digitalizzazione dei sistemi e delle reti, soluzione in grado di avvicinare sempre più l’edificio alla città.


Mobilità elettrica a parte, in effetti sembra che una delle “regine del mercato” possa essere proprio la pompa di calore...
Grazie anche agli strumenti di promozione confermati nella Legge di Bilancio 2018, questa tecnologia prosegue nel suo percorso di sviluppo. Nella “versione” a gas o elettrica, registra una crescita delle installazioni.
La pompa di calore permette alti rendimenti energetici sia nella climatizzazione estiva sia in quella invernale, con notevoli risparmi economici nell’esercizio dell’impianto. Una soluzione in grado di rispondere alle esigenze delle nuove costruzioni - permettendo facilmente di rispettare la quota di energia rinnovabile fissata dalla legge - ma ideale anche nelle ristrutturazioni edilizie, in quanto consente di sostituire con una sola macchina sia i vecchi condizionatori per il raffrescamento sia le caldaie per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria. Credo davvero che lo sviluppo delle pompe di calore contribuirà al raggiungimento degli standard definiti nella Direttiva 2010/31/UE, dando un ulteriore impulso all’edilizia a zero emissioni.
[...]


© nuovaenergia | RIPRODUZIONE RISERVATA

-----------------------------------------------------------------------------------

GLI ARTICOLI COMPLETI SONO DISPONIBILI PER GLI ABBONATI.7

ACQUISTA LA RIVISTA

_oppure

SOTTOSCRIVI L’ABBONAMENTO ANNUALE

 
© 2005 – 2018 www.nuova-energia.com