NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
IL SOMMARI[ANNO]

SOGLIA IL SOMMARIO DEL 2017 IN FORMATO PDF

 
INFO@COMUNI - Spazi pubblici europei a misura di Wi-FI (gratuito) Stampa E-mail











22 dicembre 2017 | INFO@COMUNI | NUOVA ENERGIA | La Commissione europea ha lanciato il programma WiFI4EU per la diffusione della connettività in parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari. A disposizione dell’iniziativa ci sono finanziamenti per 120 milioni di euro da destinare alle pubbliche amministrazioni entro il 2019.

Nel Discorso sullo stato dell’Unione, nel settembre 2016, Jean-Claude Juncker aveva promesso: “Connettività a beneficio di tutti vuol dire che dove si vive e quanto si guadagna non sono importanti; occorre quindi dotare entro il 2020 ogni Paese e città europei di un accesso gratuito a Internet senza fili nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio”.
Nasce da questo impegno il programma WiFI4EU, promosso dalla Commissione Europea. Con una dotazione finanziaria di 120 milioni di euro tra il 2017 e il 2019, intende “promuovere le connessioni Wi-Fi gratuite di alta qualità per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici quali parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutta l’Europa, in aree in cui non esiste ancora un hotspot Wi-Fi pubblico o privato gratuito con caratteristiche simili”.
L’iniziativa WiFi4EU si rivolge direttamente alle pubbliche amministrazioni e agli altri enti che svolgono una missione pubblica, come ad esempio Comuni (o gruppi di Comuni), biblioteche e centri sanitari; finanzierà l’attrezzatura e i costi di installazione (punti di accesso a Internet), mentre l’organismo beneficiario pagherà per la connettività (abbonamento a Internet) e la manutenzione delle attrezzature per almeno 3 anni.
Le aspettative di WiFi4EU sembrano abbastanza ambiziose in quanto il programma si prefigge l’obiettivo di coinvolgere “un numero di comunità locali compreso fra 6.000 e 8.000 entro il 2020”, distribuite in “modo equilibrato dal punto di vista geografico”.
I progetti saranno selezionati in base all’ordine di presentazione (“primo arrivato, primo servito”). All’inizio del 2018 dovrebbe essere pubblicato il primo invito a presentare le proposte.

Per maggiori informazioni visita la pagina WiFi4EU 


LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DELLA NEWSLETTR INFO@COMUNI

 
© 2005 – 2018 www.nuova-energia.com