NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
FOCUS ON

 
Destinati a fare poca strada senza un approccio di sistema Stampa E-mail











di AGOSTINO RE REBAUDENGO
Torna al sommario


Il trasporto su gomma è ancora prevalentemente basato sul motore a combustione interna, tecnologia che risale alla fine del XIX secolo. Senza dubbio, da allora sono stati fatti enormi passi avanti in termini di prestazioni, efficienza e riduzione delle emissioni nocive.















Tuttavia, questa tecnologia ha intrinsecamente dei limiti, dettati dai cicli termodinamici che impiega, i quali impongono la gamma di combustibili utilizzabili e impediscono la riduzione, oltre un certo limite, dei prodotti indesiderati della combustione.
L’utilizzo di biocombustibili compatibili (biodiesel, bioetanolo, biometano) è una soluzione parziale, in quanto consente di abbattere le emissioni carboniose ma non risolve i problemi legati alle emissioni nocive.
Il trasporto urbano continua ad essere tra i principali responsabili dell’inquinamento delle città in Europa e in particolare in Italia, che con questo triste primato si posiziona in testa alla classifica.[...]

In Italia la diffusione delle vetture elettriche è quasi dieci volte inferiore rispetto alla media europea, con una quota elettrica sul venduto nel primo trimestre del 2017 pari allo 0,1 per cento del totale (571 vetture elettriche versus oltre 582.000 nuove immatricolazioni).
Di conseguenza, il nostro Paese è tra gli ultimi in Europa in termini di penetrazione dei veicoli elettrici con poco più dello 0,01 per cento del circolante; laddove Francia, Norvegia, Olanda e Regno Unito hanno già superato la soglia dell’1 per cento.
[...]


© nuovaenergia | RIPRODUZIONE RISERVATA

-----------------------------------------------------------------------------------

GLI ARTICOLI COMPLETI SONO DISPONIBILI PER GLI ABBONATI.7

ACQUISTA LA RIVISTA

_oppure

SOTTOSCRIVI L’ABBONAMENTO ANNUALE

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com