L’Afa Nera Stampa E-mail










testi di MICHELE GOVERNATORI / disegni di PAOLO GHELFI
Torna al sommario


Pensavate che il doppio della capacità elettrica installata rispetto al picco di domanda fosse sufficiente a stare tranquilli? Falso: i blackout sono sempre in agguato e per questo occorre ricordarsi almeno bistagionalmente di trasferire adeguate risorse fuori mercato...



...a quelle vecchie centrali elettriche tanto spente quanto familiari nel nostro panorama costiero e collinare.
Terna è in particolare preoccupata per la stagione estiva 2017 dell’Afa Nera, condizione climatica di rara occorrenza ma non per questo da sottovalutare.
Steinbeck per esempio ne racconta un caso in Louisiana, che provocò lo scioglimento della campana del sousafono in una marching band al quartiere francese, con ustioni alla spalla del sousafonista.

Ma cos’è l’Afa Nera dal punto di vista meteoroastronomico? È la coincidenza di caldo torrido ed eclissi totale o parziale di sole, causata da corpi celesti ma anche da nubi tossiche particolarmente persistenti come quelle che periodicamente si sollevano nelle province di Latina o Frosinone in seguito a roghi intenzionali di rifiuti o capannoni assicurati contro gli incendi.
In queste condizioni, tutti accendono i condizionatori (col ricircolo) proprio quando i pannelli fotovoltaici sono impossibilitati a produrre.
[...]


© nuovaenergia | RIPRODUZIONE RISERVATA

-----------------------------------------------------------------------------------

GLI ARTICOLI COMPLETI SONO DISPONIBILI PER GLI ABBONATI.7

ACQUISTA LA RIVISTA

_oppure

SOTTOSCRIVI L’ABBONAMENTO ANNUALE

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com