INFO@COMUNI - L’Unione europea “riparte” dall’efficienza Stampa E-mail











31 maggio 2017 | INFO@COMUNI | NUOVA ENERGIA | Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha sottolineato l’importanza dell’energy efficiency nelle strategie di Bruxelles: “Solo riducendo i consumi possiamo realizzare i nostri ambiziosi obiettivi sul clima e sull’indipendenza energetica”.


Sarà l’efficienza energetica il nuovo collante dell’Europa Unita? E perché no! In una recente intervista rilasciata al periodico Nuova Energia il presidente del Parlamento europeo ha sottolineato quanto sia strategico il ruolo di un’Europa (davvero unita!) come capofila della transizione energetica e ambientale in atto su scala globale. E quanto, proprio l’energy efficiency, possa rappresentare la chiave del successo.
“L’Unione Europea - ha dichiarato Tajani - è la parte del Pianeta che più sta lavorando sull’efficienza energetica e l’uso delle rinnovabili. Da questo punto di vista, siamo un esempio per tutti gli altri continenti”.
“Gli ambiziosi obiettivi dell’Europa riguardo all’energia e al clima si possono raggiungere solo riducendo i consumi e attuando in pieno il principio dell’efficienza energetica come prioritaria. L’efficienza energetica, a sua volta, è la base della sicurezza energetica, considerando oltretutto che ogni punto percentuale in più di risparmio energetico riduce le importazioni di gas del 2,6 per cento”.
Numerose sono, per altro, le novità che Bruxelles potrebbe mettere sul tavolo già nei prossimi mesi. “Come Parlamento Europeo - ha aggiunto Tajani - stiamo lavorando a un grande numero di iniziative legislative, con l’obiettivo di una Unione dell’Energia resiliente e una politica del clima lungimirante. Mi riferisco alle norme sulla governance dell’Unione dell’Energia, la sicurezza delle forniture di elettricità e gas, l’aggiornamento di direttive sull’energia rinnovabile, sull’efficienza (anche degli edifici), sul riordino del mercato dell’elettricità”.


LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DELLA NEWSLETTR INFO@COMUNI

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com