Le FER cercano un approdo sulle isole minori Stampa E-mail

Torna al sommario di Elisabetta Garofalo, Dario Bertani, Salvatore Guastella | RSE



Come dimostrano numerosi casi studio realizzati a livello internazionale, per le isole non interconnesse alla rete continentale il passaggio ad un mix energetico basato su risorse rinnovabili rappresenta un’opzione non più utopistica, che può anzi risultare economicamente vantaggiosa.


Tali isole sono sistemi particolarmente stimolanti per la sperimentazione di nuove soluzioni poiché, proprio in ragione della mancanza di connessione con ambiti territoriali più vasti, il raggiungimento di obiettivi energetici ambiziosi richiede un maggiore livello di ingegnerizzazione del sistema elettrico e, in generale, maggiori sforzi di pianificazione.
Dal punto di vista tecnologico, questi territori sono veri e propri banchi di prova dove applicare soluzioni operative considerate promettenti e che possono nel lungo periodo rappresentare il futuro del sistema elettrico. Anche in Italia esistono molti di questi laboratori naturali, un totale di 20 piccole isole stabilmente abitate ma non interconnesse alla rete elettrica nazionale. Si tratta delle isole Egadi, Eolie, Pelagie (Lampedusa e Linosa), Tremiti e Ponziane, di alcune isole dell’arcipelago Toscano (Giglio, Capraia), nonché di Pantelleria, Ustica e Capri.

In queste isole minori il servizio elettrico è attualmente garantito quasi esclusivamente dall’esercizio di generatori diesel (convertiti a biodiesel nel caso di Capraia), mentre il contributo da fonti rinnovabili risulta pressoché nullo.
In questo contesto, RSE ha condotto uno studio volto a costruire un quadro conoscitivo del sistema energetico delle isole minori e a individuare le potenzialità di sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili. Il lavoro è stato svolto nel quadro della Ricerca di Sistema per il Settore Elettrico e ha rappresentato un supporto alle attività istruttorie programmate dal MiSE per la redazione del decreto previsto all’art. 1 della legge 9/2014, che dovrà contenere i provvedimenti “per un processo di progressiva copertura del fabbisogno delle isole minori non interconnesse alla rete elettrica nazionale attraverso energia da fonti rinnovabili”. [...]

©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com