NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
FOCUS ON

 
INFO@COMUNI - Basta un pizzico di buonsenso, e le feste sono più sostenibili! Stampa E-mail











28 dicembre 2016 | INFO@COMUNI | NUOVA ENERGIA | Corepla ha diffuso un decalogo (in sei punti... ) per vivere le feste “a basso impatto ambientale”. Nessuno sforzo particolare è richiesto: si tratta di semplici regole di comportamento che ciascuno di noi dovrebbe già adottare nella propria quotidianità.


Corepla - il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica - ha deciso di celebrare le feste natalizie diffondendo un decalogo per poter vivere le feste a basso impatto ambientale.
A dire il vero i consigli sono solo sei e non dieci e colgono quasi alla sprovvista per la loro semplicità, per il fatto di essere solo pillole di buonsenso, anzi piccoli accorgimenti che quotidianamente e automaticamente ciascuno di noi dovrebbe già adottare, senza scomodare la festività più attesa dell’anno. Non c’è, insomma, niente di sorprendente o di particolarmente impegnativo da mettere in pratica!
Come prima regola Corepla sollecita a “non riciclare solo i regali poco graditi, ma anche gli imballaggi vuoti”. Il secondo consiglio invita a separare da altri eventuali materiali non plastici gli imballaggi, prima di avviarli a raccolta differenziata. Terzo monito: non confondere i veri imballaggi (bottiglie, vaschette, barattoli, flaconi, piatti e bicchieri, pellicole trasparenti e pellicole antiurto …) effettivamente destinati a una raccolta separata con altri oggetti (giocattoli, utensili da cucina, posate, ombrelli, tappetini, sottovasi, scarponi da sci, scarpe da ginnastica, …) che pur avendo un’anima in plastica vanno conferiti nell’indifferenziato. O ancora meglio, vanno portati nell’apposito centro di raccolta se il Comune in cui si risiede ha un cassonetto dedicato alle “altre plastiche”.
Nulla di stravolgente anche nei tre successivi ammonimenti: se albero e addobbi sono in plastica, non buttarli e utilizzali anche per il prossimo anno; se si decide di passare le feste in montagna, non abbandonare i rifiuti sui sentieri; cercare di svuotare e pulire al meglio gli imballaggi in plastica e, se possibile, schiacciali prima di metterli nel contenitore della raccolta differenziata.
Aiutare il nostro Pianeta può essere più facile e indolore di così?!?


LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DELLA NEWSLETTR INFO@COMUNI

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com