NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
L’innovazione energetica vista dai maker Stampa E-mail

Torna al sommario di Dario Cozzi




Nonostante la giovanissima età è diventato il più grande evento sulla creatività e l’innovazione digitale in Europa, paragonabile solo alle manifestazioni di San Mateo in California o di New York, forte delle 110 mila presenze che hanno visitato lo scorso ottobre i padiglioni della Fiera di Roma.


Si tratta di Maker Faire, una vetrina per gli oltre 700 progetti presentati negli stand dei sei padiglioni dedicati, ma anche un’occasione di workshop interattivi, convegni e spettacoli. In questo variegato mondo hanno trovato spazio scuole, enti di ricerca, grandi aziende, start up e singoli maker, ovvero appassionati artigiani digitali che hanno proposto idee e prototipi autocostruiti.
E anche quest’anno proprio l’energia è stato un tema dominante, caratterizzando decine di progetti con differenti declinazioni tra innovazione e sostenibilità economica e ambientale.

Ad esempio, con l’area espositiva Innovation for Energy, Eni ha mostrato il suo portafoglio progettuale dedicato alle energie rinnovabili e all’efficienza energetica. Uno spazio particolare è stato rivolto alle tecnologie dei concentratori solari luminescenti LSC e dei pannelli fotovoltaici organici OPV, presentate attraverso differenti prototipi frutto della collaborazione con università, FabLab e maker.
Ma la vera dimensione, in eventi di questa natura, non è certo quella della multinazionale. Grande interesse, ad esempio, ha riscosso Watly, l’invenzione di una start up italiana che, catturando calore ed energia dal sole, purifica l’acqua attraverso un processo di distillazione a termocompressione e genera anche energia elettrica; l’energia così prodotta consente poi di attivare una connessione satellitare a internet. L’apparato modulare è autosufficiente e consente di provvedere al bisogno idrico, di energia e di comunicazione di piccole comunità non collegate alle reti.
Non a caso, lo stand Watly è stato tra quelli che hanno suscitato più interesse tra il pubblico.[...]

©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com