NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
L’evoluzione trimestrale dei costi di dispacciamento e degli oneri di sistema Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier
di Francesco Zippo







Nel quarto trimestre 2016 la componente variabile degli oneri di sistema ha fatto registrare un aumento, rispetto al primo trimestre, dell’1,1 per cento. La variazione rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente è pari al meno 1,8 per cento (meno 1,32 euro/MWh).


I costi di dispacciamento relativi al quarto trimestre 2016 registrano invece un aumento del 27,4 per cento rispetto a gennaio 2016; mentre la variazione congiunturale (versus stesso mese dell’anno precedente) è pari al 78,2 per cento.
Nei primi sei mesi del 2016, nel mercato dell’energia elettrica, vi sono effettivamente stati andamenti difformi: al consistente aumento dei costi nel mercato dei servizi di dispacciamento (MSD) si è affi ancato un decremento molto signifi cativo nel mercato del giorno prima (MGP), quello che ospita la maggior parte delle transazioni di compravendita di energia elettrica.










Tale calo è imputabile a una domanda molto debole e a un’elevata incidenza percentuale delle rinnovabili, che ad aprile è stata superiore al 60 per cento.
Così si è passati da un prezzo medio dell’energia elettrica di 46,47 euro al MWh di gennaio a 31,99 euro al MWh di aprile.[...]

             
  *     *  
* ** ***

_
Realizzata in collaborazione con Axopower, questa rubrica - nata per monitorare e commentare l’evoluzione dei costi di dispacciamento e degli oneri di sistema - torna sul tema della bolletta 2.0.
LEGGI LE USCITE PRECEDENTI
_

** ]*
*      
             














©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com