NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
EFFICIENZA

 
IL GIORNALIERO | Api e Snam pronte a varare 150 nuove stazioni a CNG Stampa E-mail

9 DICEMBRE 2016 - M come mobilità... e come metano. S come sostenibile... e come stazioni di rifornimento. Il concetto è semplice e non ha certo bisogno di scomodare un fine enigmista. Per promuovere l’uso di carburanti alternativi (quali il gas naturale) a minore impatto ambientale - utili quindi per ridurre le emissioni generate dai trasporti specie in ambito urbano - è indispensabile garantire una rete adeguata di punti di ricarica. Più l’infrastruttura è capillare e ben distribuita, più l’utente sarà invogliato ad abbandonare il pieno tradizionale di diesel e benzina.
È di questi giorni la notizia che Snam e Gruppo api hanno firmato una lettera d’intenti “per favorire lo sviluppo delle stazioni di rifornimento a metano sul territorio nazionale” con l’obiettivo di “realizzare fino a 150 nuovi impianti all’interno della rete di punti vendita IP del Gruppo api, favorendo l’offerta di carburanti alternativi a basse emissioni come il gas naturale”.
L’iniziativa, precisa Snam “si colloca all’interno del nostro piano per lo sviluppo della mobilità sostenibile, che prevede un investimento complessivo di circa 200 milioni di euro nei prossimi 5 anni”.
E proprio al gas naturale come opportunità (di mobilità) sostenibile è dedicata l’infografica di Nuova Energia del numero 6|2016, che sarà in distribuzione a partire dalla prossima settimana.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com