NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
GNL, perché? Ce lo ha chiesto la montagna! Stampa E-mail
Torna al sommario


di Paola Sesti







Ecco un altro esempio di miracolo italiano. Una realtà imprenditoriale tutta tricolore che in sole tre generazioni ha saputo trasformarsi da azienda tipicamente famigliare in Gruppo ai vertici del food&beverage, con un prodotto apprezzato anche al di fuori dei nostri confini.


“È vero - conferma Carlo Pessina, al comando del Gruppo - la nostra realtà è nata nei primi anni Trenta, quando mio nonno andava in giro con un carretto trainato da cavalli a vendere la gazzosa con la pallina, in dialetto milanese si direbbe la gasùsa con la baleta.
Oggi il nostro Gruppo gestisce 8 siti produttivi per un totale di 28 sorgenti, 26 linee di imbottigliamento e commercializza circa 950 milioni di bottiglie prodotte annualmente, pari a oltre 1 miliardo e 150 milioni di litri”. [...]


Ci può raccontare come sono nati i primi contatti con il GNL?
Tutto è partito da una serie di valutazioni che abbiamo fatto in merito allo stabilimento di Bedonia, un sito produttivo posizionato alle pendici del monte Pelpi nell’Alto Appennino tosco-emiliano, in un’area non servita dal metanodotto.
L’elevato consumo energetico, la necessità di ottimizzare i costi abbandonando il vecchio impianto a olio combustibile, ricorrendo comunque a soluzioni a più basso impatto ambientale, hanno trovato nel gas naturale liquefatto la risposta più efficace.


Entriamo nel dettaglio del profilo dei vostri consumi energetici.
_In questo sito produttivo, immerso nel verde di boschi secolari e disposto su un unico piano con una copertura di 8.500 m2, noi lavoriamo anche grandi quantità di vetro. Le tre linee di imbottigliamento assicurano una produttività giornaliera di acque minerali e bibite analcoliche di oltre 1 milione di bottiglie, in vetro e PET. Il consumo energetico risulta quindi molto elevato, perché naturalmente alimentiamo tutte le nostre lavatrici - le lavabottiglie - per sciacquare e riutilizzare i contenitori, trattandosi di vuoti a rendere.


Nello specifico del GNL?
_Viene utilizzato per produrre vapore che poi serve a far funzionare le nostre lavabottiglie. L’impianto è utilizzato in continuo nel ciclo produttivo e funziona per molte ore; quindi l’efficienza energetica è molto importante. Già dai primissimi mesi di utilizzo del gas naturale liquefatto abbiamo potuto rilevare un miglioramento dal punto di vista dei costi di gestione del nostro stabilimento. [...]

Forno Bonomi

             
  *     *  
* * ***

_
Lanciata all’inizio del 2016 da Nuova Energia, la rubrica Storie di valore giunge alla sua quinta tappa. Grazie alla collaborazione con Liquigas, questo spazio si è fatto portavoce e vetrina dei successi ottenuti dal gas naturale liquefatto, nonostante la sua giovane età (almeno per quanto riguarda gli usi finali). La formula scelta è stata la presentazione di alcune case history dedicate alle applicazioni in abito industry del GNL, opzione tecnologica in grado di stare sul mercato da protagonista.
_

*** * ]*
*      
             













©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2019 www.nuova-energia.com