NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
La Road Map 2030 e il ruolo aggregatore di RSE Stampa E-mail

Torna al sommario di Stefano Besseghini




Il dibattito sugli obiettivi di decarbonizzazione al 2030 ha ormai abbandonato da un po’ di tempo il campo dei se e dei perché (peraltro definitivamente confermato nell’accordo della COP21) per cominciare ad esplorare quello dei come.

In questo senso vanno lette le varie iniziative intraprese dal Governo e da diversi Ministeri per attrezzarsi, sia rispetto alla evoluzione della trattativa con la commissione, sia per la comprensione degli effetti degli interventi di policy.
Un grande lavoro è stato svolto in questi primi sei mesi, nel tentativo di armonizzare le catene modellistiche nazionali e giungere ad una piena accountability delle informazioni raccolte. Un prerequisito che è apparso a tutti ineludibile per consentire un corretto supporto al delicato processo decisionale delle istituzioni.

Nel corso di questo lavoro è emersa con analoga evidenza come un sistema, sopra tutti, meritasse un’attenzione specifica per dimensione, impatto, trasversalità e collegamento con dimensioni strategiche chiaramente sovranazionali.
Si tratta del sistema della mobilità nella sua accezione più ampia e nella sua multiforme rilevanza per la nostra quotidianità. Prendendo le mosse da una iniziativa promossa nel settore elettrico dai partecipanti alla sperimentazione sulla mobilità elettrica della AEEGSI, a luglio si sono svolti alcuni incontri con i principali stakeholder del settore, coinvolgendo in particolare il settore automobilistico.[...]

©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com