NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Comunicare l’energia? Oggi è tutta un’altra story... Stampa E-mail

Torna al sommario


di Conrad Cancelli | Ketchum




Il mercato energetico odierno, grazie allo sviluppo di politiche green e all’introduzione di servizi di consulenza sempre più evoluti, sta cambiando piuttosto velocemente e all’interno di questo contesto anche la comunicazione deve ripensarsi di conseguenza.


Oggi l’attenzione degli operatori deve essere rivolta al cliente sviluppando un rapporto di fiducia dove etica, sostenibilità, smart city, smart home, mobilità sostenibile, efficienza, stanno emergendo come fattori in grado di orientare le nuove azioni di comunicazione. Gli operatori del settore devono iniziare a rapportarsi con i consumatori in modo nuovo, instaurando una relazione di empatia e fiducia perché per le marche è diventato fondamentale puntare al consenso e alla reputazione.

Il fine ultimo di ciò che un’azienda sviluppa per il cliente continuerà ad essere la vendita, ma non dovrà più essere l’unica attenzione.
Questo obiettivo è mediato innanzitutto da un atteggiamento differente del pubblico di riferimento nei confronti della marca, un atteggiamento che deve essere di buona predisposizione al messaggio della marca stessa. La marca deve saper costruire il proprio racconto in maniera autentica, investendolo delle aspettative di chi lo riceverà.
Sempre di più le nuove tecnologie digitali saranno in grado di fornire informazioni e dati puntuali sul comportamento di consumo energetico di famiglie e imprese, un vantaggio per tutti gli attori: gli operatori potranno capire meglio di cosa possono aver bisogno i loro clienti, mentre i clienti potranno ricevere offerte commerciali e consulenze tagliate su misura sulle loro reali esigenze.[...]

©nuovaenergia

             
  *     *  
*** ::* ***


Con l’avvio di questa rubrica sarà affrontato un tema molto caldo: come la comunicazione, a maggior ragione se omnicanale, può supportare un’azienda nelle proprie attività di business in una fase di cambiamento importante come quello attuale.
Il punto non è il “se”: l’editoria è per certi versi il mezzo di comunicazione per eccellenza e se non fossimo convinti dell’importanza della comunicazione avremmo chiuso i battenti da tempo. Piuttosto il “come”, con quali contenuti, attraverso quali supporti. E qui il racconto si fa certamente più complesso.
Questi nuovi “episodi”, che ci accompagneranno da qui alla fine dell’anno, sono curati da Ketchum, che porrà l’attenzione di volta in volta su uno specifico argomento di comunicazione e cercherà di fornirne una visione quanto più esaustiva possibile.
*

*** ***
*      
             
















L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com