NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Per il canone in bolletta...un palinsesto ancora da definire Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier


di Francesco Zippo





Ogni anno - almeno fino ad oggi - sono stati quasi 7 i milioni di contribuenti che hanno deciso consapevolmente di non pagare la tassa più odiata dagli italiani. Con la manovra “il canone in bolletta”, introdotta attraverso la Legge di Stabilità 2016, si prevedevano due atti specifici che dovevano essere emanati dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), e dall’Agenzia delle Entrate.


Al primo dei due atti, il decreto attuativo, era stata demandata la definizione dei dettagli della misura da emanare entro 45 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio, cioè entro il 14 febbraio scorso. Da alcune note di agenzia è emerso che il decreto è stato emanato il 22 marzo scorso.
Il Ministero dell’Economia e dello Sviluppo Economico lo ha inviato per i consueti pareri all’Autorità per l’Energia e al Consiglio di Stato. Per cercare di dipanare la matassa si sono riuniti il MiSE, il Ministero dell’Economia, l’Agenzia delle Entrate, l’Autorità e l’Acquirente Unico.

Il decreto definisce anche i termini e le modalità per il versamento all’Erario dei canoni incassati dalle imprese del settore elettrico. Le modalità per la presentazione dell’autocertificazione, prevista per chi non possiede un apparecchio televisivo (esentato quindi dal pagamento del canone), rientreranno invece nel secondo provvedimento annunciato dalla Legge di Stabilità. L’Agenzia delle Entrate fa comunque presente che la redazione del proprio atto potrà arrivare solo dopo il decreto del MiSE.
Rimane da chiarire la gestione delle casistiche particolari (comunque assai frequenti): è il caso, ad esempio, degli studenti fuori sede (questi dovranno provvedere entro ottobre al versamento con bollettino), oppure del titolare dell’abbonamento che non corrisponde all’intestatario dell’utenza della luce su cui verrà addebitato automaticamente l’importo di 100 euro...
Come farà l’Agenzia delle Entrate a intrecciare i dati di familiari conviventi, residenti, intestatari della bolletta elettrica e intestatari del canone RAI?
[...]


             
  *     *  
* ** ***

_
Realizzata in collaborazione con Axopower, giunge al suo sesto appuntamento questa rubrica nata per monitorare e commentare l’evoluzione dei costi di dispacciamento e degli oneri di sistema.
LEGGI LE USCITE PRECEDENTI
_

** ]*
*      
             














©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com