COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Innovazione concreta nel contesto europeo Stampa E-mail

Torna al sommario del dossier di Romano Ambrogi | responsabile funzione sviluppo e pianificazione RSE






A oltre 15 anni dalla riforma che ha aperto il settore elettrico al mercato, e dopo 10 anni dalla fondazione della nostra società, uno dei frutti più maturi e importanti è il posizionamento della ricerca di RSE nel contesto della ricerca europea.


La partecipazione a numerosi progetti del 6° e 7° Framework Programme UE, diversi dei quali coordinati proprio da RSE, ha permesso di costruire una solida reputazione sia negli ambienti della Commissione (soprattutto nella DG Research e DG Energy) sia tra i partner, industriali e accademici.
Un breve excursus attraverso alcuni dei progetti più significativi che hanno visto operare RSE permette di dare un cenno su quali possono essere i principali sviluppi del sistema elettrico, in un’ottica continentale, ribadendo la centralità della rete elettrica e delle sue tecnologie, principale fattore abilitante per l’evoluzione del sistema.


Partiamo dalla roadmap della ricerca elettrica europea sviluppata dal progetto ERMINE, coordinato da Michele de Nigris negli anni 2006-2008, che ha puntualizzato il ruolo della generazione distribuita e delle fonti non programmabili e la necessità di un ripensamento della gestione degli asset.
E che ha raccolto, intorno ad Eurelectric, il mondo delle utility, con le quali si è avviato un dialogo - difficile ma fecondo - sulla necessità di innovazione in un mondo altamente strutturato e complesso, tradizionalmente legato a modalità gerarchicamente ordinate di funzionamento.[...]

©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com