NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Destinati a perdere, se scendiamo in campo con una squadra dimezzata Stampa E-mail

Torna al sommario del dossier di Marco Gilli | rettore Politecnico di Torino






È ormai consolidata a livello internazionale la consapevolezza che la presenza di Atenei di prestigio rappresenti un fattore fondamentale per la crescita e lo sviluppo sociale ed economico dei territori. Ma esserci non basta.


È richiesto alle università di integrarsi maggiormente con il tessuto socio-economico, promuovendo accordi di partnership con il sistema industriale che prevedano uno stretto coordinamento delle attività di trasferimento tecnologico e condivisione della conoscenza (knowledge sharing), comuni infrastrutture di ricerca, la partecipazione congiunta a progetti a livello regionale, nazionale e internazionale, percorsi di dottorato industriale e la progettazione di percorsi formativi professionalizzanti condivisi. In qualche caso, certo non guasta la presenza di centri R&D aziendali presso i campus delle Università!


In tutti gli ambiti tecnologici emergenti (le cosiddette disruptive technology) è necessario integrare conoscenze e competenze diverse, con un approccio multi e inter-disciplinare; basti pensare al ruolo che le tecnologie dell’informazione stanno assumendo nell’ambito della manifattura avanzata, della mobilità e dell’automotive, delle scienze della vita e della salute, del settore building...


Nel settore energy in particolare, che è forse uno degli ambiti più challenging per l’impatto non soltanto economico, ma anche e soprattutto sociale che avrà nei prossimi anni, è necessario creare presso gli Atenei centri interdisciplinari focalizzati sul trasferimento tecnologico, aperti al territorio, con stretti rapporti di partnership con i principali player industriali, solidi legami con gli Atenei e gli organismi europei di riferimento nell’ambito energetico. [...]

©nuovaenergia

L’ARTICOLO COMPLETO È DISPONIBILE PER GLI ABBONATI.
CHIEDI LA COPIA SAGGIO DELL’ARTICOLO IN FORMATO PDF A RIVISTA_at_NUOVA-ENERGIA.COM

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com