COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
GNL nei trasporti: gli investimenti richiedono scelte convinte Stampa E-mail

Torna al sommario

di Andrea Molocchi



Con questo articolo si intende illustrare i principali risultati di un’indagine di ECBA Project di stima della domanda nazionale di GNL nel settore dell’autotrasporto, in un’ottica a medio-lungo termine, compatibile con l’orizzonte temporale del tanto atteso Piano nazionale per la diffusione del GNL negli usi finali.


Infatti, le analisi di domanda contenute nel documento di consultazione per una strategia nazionale sul GNL, che riportano una stima al 2030 di 3,2 milioni di tonnellate di GNL nel settore dell’autotrasporto “se il quadro legislativo e fiscale sarà favorevole”, sono state realizzate all’inizio del 2014, in un quadro di prezzi dell’oil&gas completamente diverso, antecedente il crollo del prezzo del petrolio avvenuto nella seconda metà del 2014, e necessiterebbero di un aggiornamento alla nuova situazione che si è venuta a determinare nel mercato dei carburanti.

Un primo interrogativo dell’articolo è, quindi, se il GNL sia ancora conveniente rispetto al gasolio per autotrazione. Successivamente, sarà presentata una stima della domanda di GNL nei trasporti stradali in uno scenario a lungo termine, basato sulla realizzazione della rete di fornitura e sulla proiezione della struttura dei prezzi relativi di metà 2015 (per l’esattezza del mese di giugno, momento di realizzazione dell’indagine di ECBA Project) per tutto il periodo successivo, fino al 2030.
Ovviamente, si tratta di uno scenario “pessimistico”, assunto in via cautelativa, in quanto diverse analisi prospettiche di agenzie autorevoli, come l’International Energy Agency o l’Energy Information Administration statunitense, fanno propendere per una “temporaneità” dell’attuale fase di forte ribasso del prezzo del barile e un ritorno a lungo termine su livelli elevati, superiori ai 100 dollari/barile, che potrebbe essere accompagnato da un “disaccoppiamento” del prezzo del GNL dal petrolio anche in Europa (il metano potrebbe non tornare a salire allo stesso ritmo). [...]

©nuovaenergia

L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati. Per maggiori informazioni sugli abbonamenti o per ricevere
Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo dell’articolo in formato PDF, contatta la redazione: 02 3659 7125 | Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com