COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Elettricità 2.0 alla ricerca della tariffa “neutrale” Stampa E-mail
Torna al sommario



di Carlo Andrea Bollino




Gli scenari di decarbonizzazione internazionali ed europei attribuiscono all’elettricità il ruolo principale di vettore energetico, grazie soprattutto alle contenute emissioni giacché la produzione di elettricità sarà sempre più legata alle fonti rinnovabili. Il mercato dell’energia elettrica è in pieno fermento. Molte sono le trasformazioni che lo vedono protagonista perché all’energia elettrica si guarda con grande attenzione, quale fonte principale per soddisfare i bisogni energetici di tutti i settori.
Tra i temi caldi che riguardano il settore elettrico, vi sono l’eliminazione del mercato di salvaguardia per una piena liberalizzazione del mercato stesso, il superamento della progressività della tariffa elettrica, la ridesignazione del bonus sociale, l’individuazione di strumenti di aggregazione della domanda.


Invero, il mercato è di per sé già libero, ciò che manca è la “movimentazione” nel flusso della clientela, ossia vi è una certa resistenza a passare dal mercato di salvaguardia al mercato libero.
Gli ultimi dati dell’AEEGSI parlano di uno switching del 9,6 per cento di clienti che hanno cambiato fornitore almeno una volta nel 2014. [...] La resistenza allo switching va ricercata soprattutto nella difficile conoscenza del cliente domestico di quella che è la composizione delle voci in bolletta [...].


Ciò che emerge è quindi che il buon pater familias non conosce a fondo che cosa paga con la propria bolletta, né come è strutturata la tariffa elettrica. Proprio sulla riformulazione della struttura tariffaria è in corso una consultazione dell’AEEGSI, volta a superare al progressività della stessa. Dal 1973, cioè dalla sua modulazione, la tariffa elettrica ha sempre avuto come obiettivo quello di disincentivare gli usi elettrici applicando una progressività degli oneri tariffari, nell’ottica del contenimento dei consumi, specie all’indomani delle crisi energetiche mondiali. [...]

©nuovaenergia

L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati. Per maggiori informazioni sugli abbonamenti o per ricevere
Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo dell’articolo in formato PDF, contatta la redazione: 02 3659 7125 | Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com