NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Padovan: “Rimini punto d’incontro delle tecnologie innovative” Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier


di Dario Cozzi



Nuova Energia ha incontrato Barbara Padovan, project manager di Key Energy e Key Wind per evidenziare le principali novità di questa edizione 2015.


A livello normativo sembra esserci un fermento senza precedenti. Tante iniziative che rappresentano altrettante sfide. Come pensate di coglierle?
**Da qualche anno ci siamo caratterizzati come la fiera dell’energia sostenibile e non più, semplicemente, delle fonti rinnovabili. Questo significa premiare un mix di soluzioni, all’interno delle quali proprio l’efficienza energetica può e deve rivestire un ruolo crescente. Le novità normative alle quali stiamo assistendo in qualche modo danno ragione alla nostra scelta e confermano la nostra visione di sistema. Per soggetti quali i condomini o le industrie energivore, in particolare, gli obblighi che si stanno delineando vanno intesi in realtà come opportunità e non come vincoli.
Si può davvero innescare un circolo virtuoso, visto anche l’interesse (molto più attivo e diretto rispetto al recente passato) da parte delle Esco e degli istituti finanziari.


Possibili criticità?
**Le normative sono più articolate e complesse, rispetto ad esempio a quelle previste negli anni scorsi per l’incentivo alle rinnovabili. Vanno quindi spiegate, capite, interpretate. Le tecnologie e le soluzioni di efficientamento già oggi a disposizione vanno toccate con mano; i vari soggetti coinvolti nella filiera devono potersi incontrare e confrontare... [...]

                 
  *     * * *  
** **


A Key Energy
tre filoni di efficienza


Un puzzle ancora tutto da comporre. Gli esperti
di RSE che si occupano di efficienza energetica hanno usato queste parole per definire l’attuale quadro di riferimento del settore in ambito nazionale. Le tessere riguardano i vari decreti
e le misure attuative in corso di definizione,
dopo il recepimento delle direttive europee 2010/31 e 2012/27.
Insomma, c’è parecchio fermento... Più che mai indispensabile, in questa fase di transizione, diventa quindi la capacità di monitorare
il cambiamento in atto, restando aggiornati
sulle ultime novità (normative e tecnologiche). Amministratori pubblici, aziende, enti locali,
Esco, fornitori di tecnologie, responsabili
*

***






di aziende o strutture collettiva fortemente energivore, società di consulenza in ambito finanziario e legale, istituti di credito, sono
tutti chiamati in causa in prima persona.
Da questo punto di vista, uno degli
appuntamenti più importanti di carattere internazionale è rappresentato da Key Energy,
che si terrà presso Fiera di Rimini dal 3 al 6 novembre. L’evento è declinato in tre
diversi filoni: Key Wind (eolico), Key Energy
Bio-Green Processing
(bioenergie) e
Key Energy White Evolution (efficienza
energetica in ambito industriale). E proprio
su questo ultimo aspetto Key Energy ha
scelto di caratterizzare l’edizione 2015.
*

]* **  
*          
                 

©nuovaenergia

L’articolo completo è disponibile solo per gli abbonati. Per maggiori informazioni sugli abbonamenti o per ricevere
Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo dell’articolo in formato PDF, contatta la redazione: 02 3659 7125 | Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com