NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
ALLA SCOPERTA DEI VERI DATI Stampa E-mail

Torna alla sezione_
Torna al sommario












Lo dice il CRESME (Centro Ricerche Economiche Sociali di Mercato per l’Edilizia e il territorio): la bolletta energetica (elettrica + termica) delle scuole italiane ammonta a 1,3 miliardi di euro. Detta così è una bella cifra, che fa effetto. È sicuramente tanto. Si potrebbe ricorrere a qualche gioco numerico per renderla più comprensibile dicendo che, in media,

Occorrere però premettere che si tratta di numeri da prendere con una certa cautela.
Questo perché mettono assieme utilizzatori e utilizzi diversi: studenti del liceo e giovanissimi frequentatori dell’asilo nido, edifici costruiti prima del Novecento (incredibile, ma ce ne sono ancora, soprattutto al Nord) e moderne strutture edificate negli ultimi 15 anni (meno del 5 per cento del totale, ma qualcosa c’è...). Insomma, Trilussa docet!

[...] Così, resta un dato di fatto: c’è un esercito di quasi 50 mila edifici-consumatori (le scuole pubbliche italiane, appunto) con profili di domanda per così dire storici, consolidati, invariati nel tempo e soprattutto invariabili, di cui fino ad oggi non si è occupato pressoché nessuno.

Con l’iniziativa La scuola in bolletta, che ha fatto il suo debutto sul numero 1|2015, Nuova Energia ha provato - nel suo piccolo - a proporre una visione alternativa. Il progetto si è infatti posto alcuni precisi obiettivi:
1. creare consapevolezza: prima ancora di sapere “come” e “quanto” consuma, occorre capire che l’edificio scuola consuma;
2. fotografare la realtà esistente attraverso un’analisi della situazione in base alla tipologia di scuole, con un adeguato livello di clusterizzazione;
3. presentare tecnologie e soluzioni nel campo dell’efficienza applicabili alle scuole, illustrare progetti significativi o casi concreti di eccellenza;
4. coinvolgere l’utente finale (studenti e corpo docente), non solo proponendo comportamenti virtuosi atti a ridurre i consumi, ma chiamandolo in causa già nella fase di raccolta dati, di definizione dei parametri di studio.

















©nuovaenergia

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com