NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
È UN LAVORO DI GRUPPO

Torna alla sezione_
Torna al sommario












Il Gruppo LGH è una multiutility che serve un territorio di circa 1 milione di abitanti in oltre 200 Comuni nelle province di Brescia, Cremona, Lodi e Pavia; prende le mosse da questo bacino territoriale, mirando - contemporaneamente - ad una crescita adeguata sia sul mercato locale sia su quello nazionale.
Linea Group Holding opera in tutti i settori della filiera energetica quali produzione, distribuzione, trading e vendita. Si occupa, inoltre, del ciclo dei rifiuti - raccolta, trattamento e valorizzazione - e di ICT.


l’impegno per la scuola
Linea Group Holding dedica da sempre particolare attenzione alle nuove generazioni attraverso la promozione di progetti didattici che sensibilizzino gli studenti sui temi dello sviluppo sostenibile, dell’energia, della raccolta differenziata. Nel complesso sono oltre 14 mila ogni anno i soggetti coinvolti sul territorio da queste iniziative.
Il progetto didattico promosso da LGH in tutte le scuole elementari e medie dei Comuni serviti (nelle province di Brescia, Cremona, Lodi e Pavia) è denominato Le avventure del Professor Terra Terra, dal nome del protagonista della pubblicazione realizzata dal Gruppo e consegnata a tutti gli alunni degli istituti scolastici aderenti. Si tratta, in sintesi, di una sorta di sussidiario sullo sviluppo sostenibile e sulle telecomunicazioni realizzato adottando un mix di registri linguistici capaci di creare coinvolgimento nei ragazzi. Il progetto per le classi iscritte si è tradotto anche in numerose attività tra cui interventi in classe da parte di esperti e visite guidate agli impianti di riciclo degli RSU e agli impianti di generazione di LGH.




… e adesso La scuola in bolletta
LGH ha deciso di aderire alla iniziativa La scuola in bolletta proprio per i contenuti pratici e applicativi di questo progetto, proponendolo ad alcune scuole dei Comuni e delle Province nei quali opera. Con molti di questi soggetti è già in essere un positivo rapporto di conoscenza e di collaborazione.
In quest’ottica si inserisce a pieno titolo la scelta di condurre una campagna di monitoraggio della situazione esistente, di sensibilizzazione sulle possibili soluzioni migliorative, di diffusione delle best practice.
Le scuole coinvolte nella iniziativa non saranno solo soggetti passivi (ai quali raccontare il problema e proporre soluzioni dall’esterno), ma il più possibile dovranno diventare parte integrante del progetto stesso. Potranno diventare oggetto di specifiche attività di audit energetico, migliorare il comfort e la sostenibilità dell’edificio, illustrare la propria esperienza (se si sono già mosse in questo campo), proporre - a studenti e docenti - nuovi e più efficienti codici di comportamento. I risultati raccolti potranno poi essere utilizzati a fini didattici e formativi.


©nuovaenergia

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com