NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
RUBRICA - Passato (quasi) prossimo Stampa E-mail
Torna al sommario










Rilancio delle grandi opere, privatizzazioni dei gioielli energetici, green economy, contenimento dei costi, riduzione dei vincoli burocratici, promozione della mobilità alternativa, miglioramento delle interconnessioni. Con questa ricetta l’Italia del 1993 si apprestava a “festeggiare” un Natale all’insegna della crisi economica, politica, sociale, morale… Tutti nodi irrisolti.
Qualsiasi pietanza lasciata nel forno (o nel frigo) per 20 anni diventerebbe per lo meno indigesta; ma in questo caso si rischia davvero la gastrite! Infrastrutture, così il rilancio. Finanziare i lavori pubblici utilizzando meglio le risorse disponibili (Sole 24 Ore, 16 dicembre); 60 mila i posti bloccati dalla burocrazia. Confindustria chiede di liberare 200 progetti industriali (Sole 24 Ore, 17 dicembre). Ottimo; nel concreto, però, passa un altro treno e il Bel Paese se ne resta (s)comodamente seduto in sala d’aspetto. Fuori dalla rete europea l’Italia dell’Alta Velocità (Sole 24 Ore, 23 novembre).


Tornano alla ribalta alcune vecchie conoscenze (già allora…). La Cee accusa l’Ilva di barare sui tagli (Sole 24 Ore, 11 novembre); L’acciaio si prepara all’ultima sfida. Ilva: storia di errori, debiti, megalomania. La Caporetto della siderurgia italiana. Da Brescia a Udine aziende in trincea (Sole 24 Ore, 18 novembre). Gioia Tauro si candida a diventare un maxiterminal europeo, ma lo stesso Sole 24 Ore (4 dicembre) ammonisce: Attenta a farti troppe illusioni; il porto non risolverà i mali dell’area. Nel frattempo il Tesoro interviene per tamponate le perdite di Alitalia e Ilva, ma anche di Rai e Iritecna (Sole 24 Ore, 28 novembre) e si ricorre alle “vendite di Stato” per far cassa (è la volta di Nuovo Pignone).


E poi c’è la Fiat. Scatta la corsa al motore pulito. Italia e Giappone in pole position (Sole 24 Ore, 2 dicembre). La strategia del marchio italiano è quella di puntare sull’ibrido elettricomotore endotermico, e di spingere sul metano. Il Sole 24 Ore del 13 dicembre rincara le aspettative e annuncia la sfida antismog, prima in Europa nel suo genere del Comune di Livorno che ha messo a disposizione dei cittadini un certo numero di Fiat Panda elettriche che possono essere prese a noleggio. Un coraggioso, antesignano esempio di car-sharing elettrico!
Quanta tristezza nel confrontare quei buoni propositi con l’attuale listino di casa Fiat! È pur vero che anche nel 1993 l’azienda italiana faceva i conti (in rosso) con il robusto calo del mercato: Cinquemila eccedenze, settemila a rischio. Così i tagli della Fiat (Corriere della Sera, 24 novembre). [...]



L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com