COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
“Telecontrollo 2013” l'innovazione è di rigore Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier

LA 13a EDIZIONE A BOLOGNA IL 6 E 7 NOVEMBRE


di Dario Cozzi



Il Forum Telecontrollo 2013 è dedicato al tema Competitività e sostenibilità: progetti e tecnologie al servizio delle reti di Pubblica Utilità. La realizzazione della mostra-convegno, che quest’anno si svolgerà a Bologna il 6 e 7 novembre, non può prescindere dall’impegno delle imprese del settore che, oltre a fornire i contenuti, sostengono l’evento. Anche per questa edizione si confermano main sponsor ABB e Siemens.
Nuova Energia ha interpellato Giuliano Busetto (presidente ANIE Automazione e CEO di Siemens Industry Italia) e Antonio De Bellis (presidente del Gruppo telecontrollo di ANIE Automazione e global head marketing & sales di ABB Power System Division).


Dal vostro punto di osservazione in ANIE Automazione, come sta crescendo questa edizione del Forum Telecontrollo?
**Busetto. Il Forum Telecontrollo è un evento che l’Associazione organizza da più di vent’anni con crescente successo in termini di espositori e visitatori e con contenuti sempre innovativi. Questo è per noi fonte di grande soddisfazione e ci contraddistingue all’interno dell’intera Federazione ANIE. Quest’anno i temi scelti per la discussione - competitività e sostenibilità - sono più che mai centrali nel contesto economico critico che vivono le imprese e la pubblica amministrazione; l’automazione, elemento strategico per ottenere efficienza, è in grado di generare servizi a valore aggiunto. Questi i messaggi che il Forum vuole affrontare.
**De Bellis. All’interno del Gruppo telecontrollo - Automazione e supervisione delle reti di ANIE Automazione, hanno origine idee, proposte e iniziative che portano poi alla realizzazione del Forum. Per questo importante contributo devo ringraziare tutte le imprese che partecipano alle attività in associazione e che ci sostengono con le loro idee. La componente convegnistica è quella più significativa e cerchiamo in ogni edizione di migliorarci inserendo contenuti sempre più innovativi e mantenendo alto il livello tecnologico degli interventi. Sottolineo che i contenuti arrivano da molte fonti; non necessariamente dalle imprese iscritte all’associazione.


A proposito di contenuti: visionando gli abstract del convegno, quali sono gli spunti più interessanti che avete trovato?
**Busetto. Le tecnologie storicamente legate al concetto di telecontrollo sono sempre più pervasive e utilizzate in ambiti diversi da quello classico di supervisione e controllo delle reti di pubblica utilità. Questo è l’aspetto che più mi colpisce dei contenuti di quest’anno, ossia la presentazione di memorie che raccontano di applicazioni molto diversificate: auto elettrica, fotovoltaico, building automation, processo industriale si affiancano alle classiche sui settori dell’acqua e dell’energia.
**De Bellis. Per valutare il livello scientifico e tecnologico un buon parametro è dato dalla partecipazione, come relatori, del mondo accademico e degli utilizzatori finali. Quest’anno entrambe le componenti sono molto presenti, consentendoci non solo di gettare uno sguardo al mondo della ricerca di base ma anche di vedere concretamente come le nostre tecnologie si applicano a casi reali. Tale binomio è garanzia di qualità e di alto livello delle presentazioni proposte dalle imprese fornitrici delle soluzioni di telecontrollo. [...]



L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2022 www.nuova-energia.com