COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Cina, un mix energetico che punta anche sul nucleare Stampa E-mail
di Enrico Mainardi - AIN (Associazione Italiana Nucleare)

In Cina operano attualmente 9 reattori nucleari localizzati in 2 impianti che - grazie a una potenza elettrica installata di 6.602 MW - hanno generato nel 2005 il 2,2 per cento dell’energia elettrica prodotta. Altri 2 reattori nucleari sono in costruzione presso l’impianto di Tianwan per una potenza elettrica di 2.000 MW mentre sono stati proposti ulteriori 14 reattori nucleari. I due impianti in esercizio sono quelli di Daya Bay, vicino ad Hong Kong, e di Qinshan, a sud di Shanghai, costruiti a partire dalla metà degli anni ‘80. Daya Bay con due unità e Lingao con altre due, insieme costituiscono l’impianto nucleare di Daya Bay sotto la comune gestione della Daya Bay Nuclear Power Operations & Management. L’impianto nucleare di Qinshan è invece costituito da 5 unità. I reattori cinesi in esercizio hanno avuto nel 2002 un fattore di disponibilità medio del 77 per cento. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Potete ricevere una copia della rivista contattando l'ufficio abbonamenti:
telefono: 02 3659 7125 e-mail: Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com