COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Questo futuro così presente Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier

di Livio Gallo | Direttore divisione Infrastrutture e Reti – Enel


L’avvento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, lo sviluppo di nuovi sistemi di generazione elettrica, la maggiore sensibilità ambientale e la consapevolezza dei rischi legati al riscaldamento globale, la crescente minaccia alla sicurezza energetica internazionale: tutto questo sta progressivamente trasformando le strutture e le politiche energetiche che conosciamo. La manifestazione più evidente di questo cambiamento è il peso crescente che sta acquisendo la generazione distribuita rispetto a quella tradizionale “centralizzata”, ove con generazione distribuita si intende un nuovo modello di produzione e distribuzione di energia elettrica basato non più su un numero limitato di grandi centrali, ma su un numero molto elevato di piccoli impianti dispersi sul territorio e collegati alla rete di distribuzione che sfruttano l’energia spesso intermittente proveniente da fonti rinnovabili.

Lo sviluppo di queste nuove fonti richiede di cambiare le modalità di uso e progettazione delle reti elettriche, che da passive devono diventare attive e intelligenti (smart grid), in grado di integrare e gestire in modo flessibile flussi di energia differenti per quantità, qualità, provenienza e programmabilità. L’esperienza di Enel, unita all’avanguardia nella ricerca, realizza l’idea di poter gestire – in costante equilibrio tra energia prodotta e consumata – i flussi di elettricità provenienti da ogni fonte di generazione, comprese quelle che sfruttano il calore del sole e la forza del vento ovunque, anche a casa nostra.

Quella delle smart grid è un’avventura iniziata in Enel nel 2001, con il sistema Telegestore che costituisce l’infrastruttura fondamentale per lo sviluppo e la crescita delle reti future. Le reti intelligenti modificheranno il modo di operare della trasmissione e della distribuzione dell’energia elettrica, estendendo le capacità di controllo e di misura su un maggior numero di componenti dell’intera rete ed Enel è riconosciuto come leader indiscusso a livello mondiale in questo processo di rinnovamento proprio grazie all’installazione di 32 milioni di contatori elettronici in Italia, tutti teleletti e tele gestiti: esperienza senza precedenti al mondo per dimensioni, capillarità e miglioramento dei risultati. [...]


L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com