NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Una lunga storia nel segno del progresso Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier




Il testo bilingue che leggerete a fianco è stato redatto e divulgato lo scorso 14 giugno in occasione del Centocinquantenario dell’Unità d’Italia a firma della Società Italiana per il Progresso delle Scienze (SIPS). Con un intento patriotticamente divulgativo, Nuova Energia lo ripropone sottolineando un’attualità i cui contenuti ne fanno un classico o se disinvoltamente vogliamo restare sul bilingue un evergreen.

L’Associazione – nata a Pisa nel 1839, nell'Italia preunitaria – su iniziativa di un gruppo di scienziati italiani di diverse provenienze geografiche e diverse discipline, esprime lo spirito del positivismo, una corrente di pensiero tesa, in sintesi, al progresso e al benessere dell'umanità. Tra i suoi promotori vi furono Carlo Luciano Bonaparte zoologo, nipote di Napoleone, Vincenzo Antinori, Giovanni Battista Amici, Gaetano Giorgini, Paolo Savi e Maurizio Bufalini. La SIPS conta tra i suoi presidenti, il matematico Vito Volterra, il chimico Giacomo Ciamician e i premi Nobel per la medicina Camillo Golgi (1906) e Daniel Bovet (1957).

Enrico Fermi ne fu vice presidente alla fine degli Anni Venti; attualmente, Maurizio Cumo, componente del consiglio scientifico di Nuova Energia, ricopre l’incarico di presidente. Buona lettura, con il sincero auspicio che in molti ne facciano tesoro. [...]



L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2019 www.nuova-energia.com