COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
E se il Brent c'entrasse con la crisi finanziaria? Stampa E-mail
Torna al sommario

Drilling


Ormai non c’è dibattito televisivo o telegiornale in cui non si parli di spread e di mercati finanziari. L’attenzione è ovviamente rivolta al costo del denaro e al suo impatto sull’economia reale. E, ovviamente, alla crisi di liquidità che potrebbe mettere al tappeto le banche. Quando qualche analista accenna alla speculazione finanziaria che continua a devastare l’economia reale, si riferisce per lo più ai titoli tossici messi in circolazione dalle banche americane (e non) negli anni passati e che, in parte, continuano a sopravvivere. C’è un punto che a me appare fondamentale e non vedo mai discusso o accennato. Mi riferisco al mercato finanziario delle commodity. Nessuno oserebbe definire i contratti a futuri delle commodity come titoli tossici, anzi, sono considerati normalmente come il simbolo del libero mercato e della trasparenza dei mercati.
A maggior ragione questa considerazione vale per il mercato principe delle commodity, ovvero quello petrolifero, il mercato del Brent. Vorrei partire da un dato. Ogni giorno sul mercato del Brent si effettuano transazioni (acquisti e vendite) per un ammontare di circa 500 miliardi di dollari. [...]
In realtà vengono comprati e venduti semplicemente dei contratti di carta, che nominalmente fanno riferimento ad un volume teorico di petrolio (1.000 barili per ogni contratto), ai quali non è associata la proprietà effettiva di alcuna merce. Il valore del pezzo di carta è soltanto quello che gli viene attribuito da coloro che vorranno ricomprarlo, ma non è né sarà mai possibile scambiare un contratto di carta (di 1.000 barili) con il corrispondente volume di petrolio cui si fa riferimento. [...]


L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com