COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Italia in Brasile a tutto [bio]gas Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier

di Carlo Vigna Taglianti | Consigliere delegato Asja


ASJA INAUGURA A BELO HORIZONTE UN IMPIANTO, PER DIMENSIONI IL TERZO DEL PAESE, CHE PRODUCE ENERGIA VERDE DAI RIFIUTI



Sono passati 5 anni da quando – per la prima volta – Asja è approdata in Brasile. Una scelta dettata anche dalla (allora recente) approvazione del Protocollo di Kyoto, che invitava i Paesi firmatari a trasferire il proprio know-how nelle nazioni in via di sviluppo; tecnologia in grado di portare un beneficio ambientale, in particolare in termini di riduzione delle emissioni di gas climalteranti. A quel tempo Asja aveva già alle spalle oltre 11 anni di esperienza nel settore biogas e al suo attivo oltre venti impianti progettati, realizzati e in funzione. L’apertura della sede a San Paolo è stato il primo passo di un lungo percorso di conoscenza e consolidamento sul territorio.

Circa un anno dopo, Asja ha partecipato alla gara per la realizzazione di un impianto di captazione e combustione in torcia del biogas prodotto dai rifiuti abbancati nella discarica di Belo Horizonte. Dopo aver presentato un progetto, giudicato tecnologicamente ed economicamente migliore rispetto a quello di altri 8 competitor, finalmente ad ottobre 2008 Asja ha firmato un accordo con la Municipalità di Belo Horizonte per la concessione del biogas presente nella discarica cittadina.

La principale ragione per la realizzazione di un impianto di questo genere riguarda l’opportunità di trasformare un costo in un ricavo. Infatti la discarica, chiusa dal 2007, sarebbe stata solo un problema per la sorveglianza e la manutenzione che essa comporta. Per la città di Belo Horizonte era invece interessante la prospettiva di un nuovo guadagno, derivante dalle royalty che Asja si impegnava e versare nelle casse comunali; per di più in via anticipata. La fase autorizzativa è stata in qualche modo più complessa [...].


L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com