COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Migliorare con una scelta irrinunciabile Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier

di Pietro Magri


PRESENTATO IL RAPPORTO ABB 2011 SUI TREND GLOBALI DELL'EFFICIENZA ENERGETICA



“L’uso dell’energia nell’industria, in Italia come in molte parti del mondo, è lontano dall’essere efficiente e ci sono ampi spazi per miglioramenti. Per questo l’efficienza energetica – così come espresso dai 350 senior executive intervistati – anche alla luce di un accesso ristretto all’energia e alle preoccupazioni legate ai cambiamenti climatici, non è più considerata una scelta opzionale, bensì un irrinunciabile pre-requisito per la crescita finanziaria a lungo termine e per il miglioramento della competitività, soprattutto in settori energy-intensive”.

Così Gian Francesco Imperiali, presidente di ABB Italia, sottolinea nel suo intervento al workshop ABB-The European House Ambrosetti Efficienza energetica e opportunità per le imprese l’esigenza di puntare ormai decisamente sul cambiamento.

Nonostante che l’ambito dell’efficienza energetica abbia registrato progressi indiscutibili restano ampi margini di miglioramento – come testimoniano i dati contenuti nel Report commissionato da ABB. A livello mondiale, l’energia necessaria alla produzione di un’unità di GDP (definita Energy intensity) è diminuita dell’1,4 per cento l’anno dal 1990. In Italia il consumo totale di energia di GDP prodotta è inferiore del 15 per cento alla media europea. Ma l’energy intensity è diminuita molto più lentamente che nel resto della Comunità europea (solo lo 0,6 per cento annuo rispetto all’1,7 dell’EU). [...]


L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com