COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
RUBRICA - Passato (quasi) prossimo Stampa E-mail
Torna al sommario








L’Italia sembra vivere in un universo parallelo concepito dalla mente di uno scrittore di fantascienza neppure troppo innovativo. Infatti, sembrerebbe (insistere sul condizionale è d’obbligo) andare esattamente all’incontrario rispetto ad oggi.
L’Avvocato e Romiti rompono definitivamente le trattative per una presenza negli Usa. Il Corriere della Sera del 20 ottobre titola a 6 colonne: La Fiat dà l’addio a Chrysler. Confindustria tuona contro il Governo (Così non si può andare avanti) ma – udite, udite – Carlo De Benedetti in persona stoppa gli industriali: Non c’è scritto nella costituzione che Confindustria debba avere un ruolo nello stabilire la data delle elezioni (Corriere della Sera, 24 settembre). L’Italia sbanca la concorrenza straniera in Cina e si aggiudica il più grosso progetto mai affidato dal Paese asiatico a una impresa straniera (Una commessa da 2.500 miliardi rilancia la corsa al mercato cinese, il Sole 24 Ore, 24 settembre). Ed è sempre l’Italia ad alzare il vessillo del protezionismo, dichiarandosi apertamente contraria ad ogni ipotesi di liberalizzazione delle importazioni di elettricità all’interno della Comunità europea (L’Europa dei monopoli. L’Italia respinge l’energia senza frontiere, Sole 24 Ore, 21 settembre). Una posizione, va detto a onor del vero, condivisa un po’ da tutti gli Stati membri, con l’esclusione della Gran Bretagna.

Nel settore elettrico preoccupa l’andamento della domanda di kWh. Troppo bassa? Nient’affatto. Pur continuando a progredire, lo fa con meno irruenza di un tempo: In agosto i consumi elettrici rallentano la corsa, più 3 per cento (Sole 24 Ore, 3 settembre).
Manco a dirlo, in quella Italia – (solo in apparenza) alla rovescia – di overcapacity non parlava nessuno, neppure nei libri di fantascienza. E, anzi, continuava ad aleggiare il fantasma in carne e ossa dell’incapacità per il nostro sistema di generazione di tenere il passo della domanda. L’11 settembre dal palco della Fiera del Levante il presidente Enel promette: Black out addio con cinque nuove centrali (Sole 24 Ore). Ironia della sorte, giusto un paio di giorni dopo il sistema produttivo pesante entra in folle. [...]



L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com