COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Padiglioni ad alto tasso di professionalità Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier

             
  *     *  
** ** **

Giorgio Dodero, un paper
da premio


L’ingegner Giorgio Dodero, che da anni collabora con la rivista Nuova Energia, è stato premiato durante l’evento Power-Gen Europe con il Best Paper Awards 2011 nella sezione Nuclear Power Europe.
Titolo del paper, realizzato in collaborazione con i professori Augusto Di Giulio, Giorgio Locatelli, Mauro Mancini del Politecnico di Milano, è Evaluating Design and Erection Criteria of New Nuclear Plants under Construction: Flamanville 3 and Olkiluoto 3 Units. La versione completa di questo articolo è consultabile qui.
La redazione di Nuova Energia si congratula con i premiati per l'importante riconoscimento.
Nella sezione dedicata alle centrali alimentate con combustibili fossili Giorgio Dodero ha anche presentato il paper dal titolo Impact of renewables on power plants design operation, che ha illustrato le problematiche emergenti relative all’integrazione delle rinnovabili nel generation mix.

** ** *
*      
             

d.c.


Giudicare una fiera dalla pausa pranzo può sembrare un tantino irriverente. Specie se l’evento in questione si qualifica come un appuntamento ad alto tasso di professionalità. Eppure, a volte anche nei piccoli particolari... si nasconde la sostanza. Tra tutti i saloni che Nuova Energia ha frequentato negli ultimi otto anni, Power-Gen Europe - che si è svolta a inizio giugno - ha stupito (anche, ma certamente non solo) per l’ordine addirittura britannico delle file di fronte ai punti di ristoro. Composte, quasi silenziose, addirittura rispettose della privacy alimentare del cliente di turno giunto alla cassa; e quindi ferme un passo indietro.

E non si tratta di una sterile nota di colore. È un’ulteriore conferma del tasso di professionalità e della vera caratura internazionale dell’appuntamento che in questo 2011 è andato in scena a Milano.

Sì, l’impressione che Nuova Energia ha maturato nella sua partecipazione a Power-Gen può essere riassunta in questi termini: professionalità e internazionalità. Due parole che fanno davvero la differenza in un panorama fieristico affollato come non mai (di promesse) e non di rado contraddistinto da proposte che guardano più all’apparenza che alla sostanza. Da questo punto di vista un altro elemento a favore (qualcuno, invece, la potrà considerare una pecca) di Power-Gen riguarda la scelta di essere una fiera (praticamente) zero hostess. Ai padiglioni solo manager, commerciali, tecnici, esperti, job recruiter (sembra strano, ma pare che il settore abbia un gran bisogno di effettuare nuove assunzioni e fatichi non poco a trovare figure qualificate). Insomma, uomini e donne d’azienda, che masticano energia per sette giorni alla settimana. Niente ragazze-immagine, coreografie, frizzi e lazzi, intrattenimenti di vario genere, gusto e natura. [...]



L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com