COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Viaggiando tra energia ed efficienza Stampa E-mail
Torna al sommario del dossier

di Alessandro Clerici| Chair Study Group del WEC Energy resources and technologies e ABB Italia


Per conto del WEC Londra ho avuto l’opportunità di presentare una relazione a Tallin, lo scorso gennaio, durante il seminario locale del Comitato Nazionale WEC relativo a Rational Energy: Estonia’s position in the World. A pochi giorni di distanza, ho coordinato i lavori di una sessione del World Economic Forum di Davos, nella quale si è dibattuto sul perché l’efficienza energetica non decolli e sulle principali barriere che ostacolano un suo reale sviluppo. Infine Dubai, dove a febbraio ho partecipato all’inaugurazione della esposizione Middle East Electricity e - in particolare - ad una giornata di seminario sul tema Energy Leaders Forum.
Ne sono nati spunti interessanti, sia di carattere generale (Davos) sia relativi alle differenti situazioni locali e alle caratteristiche di singoli Paesi quali Estonia ed Emirati Arabi, ben diversi per aspetti climatici, risorse energetiche, cultura e livello di industrializzazione.

Tallin
L’Estonia - ad esempio - con la sua storia millenaria, la sua superficie di 45.000 km2 e i suoi 1,3 milioni di abitanti, basa la produzione di elettricità praticamente solo sugli scisti bituminosi estratti localmente e appartenenti alla società EESTI Energia, proprietaria delle centrali e solo di recente separata dalla società di trasmissione. Quest’ultima ha appena ordinato il secondo collegamento sottomarino in corrente continua con la Finlandia. [...]


L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2023 www.nuova-energia.com