NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
EFFICIENZA

 
Vermont: un modello anche per le Regioni italiane? Stampa E-mail

di Alberto Giovanni Pincherle, presidente AIEE-Giovani


.


Nel definire la propria politica in materia di efficienza energetica (EE), il Vermont, uno dei sei Stati del
New England (assieme a Maine, New Hampshire, Massachusetts, Connecticut e Rhode Island), ha
optato nel 2000 per il conferimento di questo compito ad una Energy Efficiency Utility (EEU), ovvero un’azienda no-profit incaricata di realizzare progetti
di EE all’interno del piccolo Stato. Il modello è quindi quell0 di una Energy Saving Company (ESCo) monopolista (con alcune eccezioni), o meglio, nel concetto Usa, di una utility produttrice di Negawattora.

Questa soluzione, di seguito descritta e analizzata, ha portato ad ottimi risultati tanto da portare alla decisione di passare dal primo periodo di sperimentazione con cicli contrattuali di 3 anni, direttamente a cicli di 12 anni, permettendo così una pianificazione su più lungo termine delle attività. [...] Simili argomenti potrebbero applicarsi alle nostre Agenzie per l’efficienza energetica, che potrebbero trovarvi un modello industriale adatto alle specificità locali, superando così il problema della minor diffusione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)
in alcune regioni quali Valle d’Aosta, Sardegna,
Friuli Venezia Giulia e Veneto [...].

...
. . ...
...
Lo Stato del Vermont è un caso molto interessante da studiare dal punto di vista della politica dell’ef- ficienza energetica. Situato sulla costa occidentale degli Usa e confinante con il Canada, il Vermont è uno dei più piccoli Stati Usa (poco meno di 25.000 km2) ed è anche scarsamente popolato (608.000 abitanti, pari a 25,4 abitanti/km2).

Per dare una corretta idea della situazione geografica, proviamo a fare dei confronti con due nostre Regioni:

► la Basilicata, pur avendo una popolazione quasi equivalente (590.000 abitanti), è però circa tre volte più piccola come estensione territoriale (9.942 km2), e quindi ha una densità di popolazione che è più del doppio (59,1 abitanti/km2);
► la Sardegna, paragone territoriale forse più intuitivo, considerata la sua dimensione insulare, con i suoi 24.090 km2 ha quasi la stessa dimensione del Vermont, pur avendo però ben 1.671.000 abitanti, pari a 64,4 abitanti/km2.

Si consideri, inoltre, che Basilicata e Sardegna sono comunque tra le regioni italiane con minor densità di popolazione (media nazionale pari a 199 abitanti/km2). Ci siamo soffermati nel presentare due Regioni italiane come confronto per evidenziare quanto il Vermont abbia una dimensione che per noi sarebbe regionale, ed è quindi un esempio calzante per ipotizzare interventi a questo livello, come complemento alle politiche di EE nazionali.



L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com