COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
DOSSIER - Arquilla: “La strategia vincente? Ricerca e innovazione” Stampa E-mail

di Dario Cozzi


Tra le realtà italiane più attive nell’ambito delle energie rinnovabili, la società padovana S.T.E. Energy - nata nel 1995 - vanta oggi oltre duecento impianti realizzati in Italia e all’estero e filiali in Canada, America Latina e Turchia. Rappresenta quindi un osservatore titolato e competente sul ruolo che può svolgere sui mercati internazionali l’imprenditoria italiana del comparto energia. Nuova Energia ha Mario Arquilla, presidente S.T.E. Energyincontrato il suo presidente, Mario Arquilla, per approfondire questi aspetti..


La sua azienda è particolarmente attiva sui mercati stranieri. Può riassumere le iniziative più significative?
L’anno appena trascorso è stato caratterizzato da importanti realizzazioni e significativi riconoscimenti, che hanno ribadito la vocazione internazionale di S.T.E. Energy, confermandone la continua crescita in ambito estero. In particolare, il fiore all’occhiello si può considerare la centrale idroelettrica Lircay in Cile, un vero e proprio esempio di sfruttamento energetico eco-compatibile e altamente innovativo: la sua produzione energetica evita l’emissione in atmosfera di 52.000 tonnellate di anidride carbonica l’anno.
Si tratta inoltre del primo impianto in assoluto, nel Paese andino, in grado di garantire l’utilizzo multiplo dell’acqua (agricolo, irriguo e idroelettrico): la Banca Mondiale lo ha riconosciuto come progetto pilota fra i più interessanti a livello globale dal punto di vista dell’impatto sociale ed ecologico. [...].

L'articolo completo è disponibile solo per gli abbonati.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com