NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Nella Svizzera francese splende il chilowattora solare Stampa E-mail
di Jacques Bonvin (Soltis)
da Losanna

Il programma Suisseénergie dell’Ufficio Federale dell’Energia, che fa seguito al progetto “Energie 2000”, si pone l’obiettivo di incrementare la quota parte delle energie rinnovabili di almeno 0,5 TWh/anno nella produzione elettrica entro il 2010. Pertanto, varie azioni promozionali sono già state intraprese. Courant Vert, si inserisce in questo tracciato allo scopo di accrescere la parte delle rinnovabili nell’approvvigionamento di elettricità della Svizzera, in collaborazione con i distributori e i consumatori. La Comunità di lavoro Courent Vert raggruppa le società Mediactif a Vevey e Solstis a Losanna e opera in partership con i distributori di elettricità, i cantoni svizzero-francesi e le associazioni Suisse Eole e Swissolar.

La prima offerta di corrente verde in Svizzera è stata lanciata nel 1997 dai servizi industriali della città di Zurigo, la EWZ. Visti i buoni risultati registrati da tale esperienza la Confederazione ha deciso di promuovere questo modello per l’intero territorio nazionale attivando i tre attori principali del mercato elettrico: distributori di elettricità, consumatori (utenti e aziende), produttori.
Il distributore propone di sottoscrivere un’offerta di elettricità verde ai suoi clienti; poi, in funzione dei relativi risultati, costruisce o fa costruire una nuova installazione produttrice di energia pulita. I cittadini e le aziende potranno così consumare elettricità verde, senza dover fare investimenti in proprio. Con un contratto con il distributore il produttore viene assicurato dell’ammortamento del proprio investimento.

Nella sua collaborazione con i distributori svizzero-francesi, Courent Vert ha realizzato un ampio studio di mercato sulla sensibilità del pubblico a queste offerte. Tale studio, realizzato nel 2001, si è esteso a 1.879 insediamenti. I principali elementi di risultanza sono i seguenti:

  • esiste una presa di coscienza generale sulle problematiche dell’ecologia (9 persone su 10 pensano che le energie rinnovabili vadano sviluppate);
  • questa presa di coscienza si manifesta con una volontà di coinvolgimento (1 persona su 3 è pronta a pagare di più pur di essere rifornita con energia prodotta da fonti rinnovabili);
  • per la popolazione interrogata, l’energia solare è l’ambasciatrice delle rinnovabili (3 persone su 4 lo sostengono);
  • le offerte di corrente verde già esistenti, da energia solare a Ginevra e a Losanna, rispondono alle attese del pubblico (1 persona su 4, venuta a conoscenza della Borsa solare, vi ha poi aderito);
  • le energie rinnovabili sono considerate una fornitura alla stregua di quella convenzionale (9 su 10 hanno confermato questo giudizio);
  • le persone interessate all’offerta di energia pulita si dicono pronte a spendere in media un ammontare di circa 70 euro l’anno per l’acquisto di kWh verdi. La cifra varia, però, secondo le regioni e si nota una differenza tra la città e la campagna (dove c’è una disponibilità maggiore).

A seguito di tale studio di mercato sono stati sensibilizzati i distributori di elettricità svizzero-francesi, per sviluppare questo modello. Durante i primi contati veniva spesso obiettato che la sensibilità dei latini era differente rispetto a quella degli svizzeri di area tedesca, e che il modello aveva poche speranze di attecchire. I fatti hanno dimostrato il contrario.
In effetti, il tasso di risposta e l’interesse dei consumatori svizzero-francesi risultano oggi dello stesso ordine di grandezza di quelli registrati nella parte di lingua tedesca.
La cosa più difficile, all’inizio, è stata convincere il primo distributore a tentare questa esperienza. La prima risposta positiva è arrivata da Ginevra e Losanna, dove elettricità di fonte solare è stata proposta ai consumatori al prezzo di 0,6 euro al kWh con un sovraccosto di 0,45 euro in rapporto alla fornitura convenzionale. A Losanna, subito dopo il lancio dell’azione, sono state più di 1.300 le persone che hanno manifestato il loro interesse sottoscrivendo 130.000 kWh di energia solare. Questa risposta, così elevata malgrado le ripetute previsioni negative, ha totalmente sorpreso i Servizi industriali di Losanna. Dopo di che, le prime installazioni sono state realizzate e attualmente ci sono oltre 200 kW di potenza di impianti solari installati sui tetti della città. Oggi più del 30 per cento delle società distributrici offrono elettricità verde nella Svizzera Francese.



 
© 2005 – 2019 www.nuova-energia.com